banner
Qtum mette sul campo 1 milione di dollari per la DeFi
Qtum mette sul campo 1 milione di dollari per la DeFi
Defi

Qtum mette sul campo 1 milione di dollari per la DeFi

By Alfredo de Candia - 18 Ago 2020

Chevron down

Come annunciato poche ore fa dal fondatore di Qtum, Patrick Dai, il team del progetto ha messo a disposizione dei developer ben 1 milione di dollari per sviluppare dApp della finanza decentralizzata (DeFi) sulla propria blockchain. 

Nel relativo post vengono definiti tutti i problemi e le soluzioni a quello che sta vivendo la DeFi nell’ultimo periodo, prima fra tutte il costo eccessivo del gas di Ethereum che rende impraticabili le operazioni per i piccoli utenti.

La blockchain di Qtum è compatibile con la famosa EVM (Ethereum Virtual Machine) e con la maggior parte degli strumenti già in circolazione come Truffle e MetaMask. 

Inoltre è compatibile con altre macchine virtuali come WASM, x86, RISC-V.

Altro punto a suo favore è la scalabilità, dato che si adatta in base all’esigenza della rete ed il costo del gas è notevolmente inferiore a quello che troviamo su Ethereum al momento, un vantaggio non da poco che potrebbe far piacere a tutti gli utenti.

 Non dimentichiamo anche il Phantom Protocol che è basato sulla zk-SNARKSs che permette di creare e convertire i token QRC20 in asset privati e quindi avere dei prodotti DeFi anonimi, cosa che sarà il prossimo step in questo settore.

 Qtum ha anche una sua stablecoin, RMB.

 Sicuramente questa blockchain potrebbe dare filo da torcere alle altre ma c’è sempre la barriera, lato utente, che deve essere superata, ovvero l’adozione.

 Ed è per questo che il team vuole incentivare gli sviluppatori a migrare o creare da zero delle dApp della DeFi, cercando di attirare anche un maggior numero di utenti.

Infatti, se un progetto importante migrasse o fosse costruito su questa su blockchain, gli utenti che già conoscono il progetto e che magari utilizzano anche altre blockchain possono iniziare a usare Qtum.

Questa non è la prima volta che una blockchain adotta un sistema di incentivi del genere per accrescere la propria posizione in ambito finanza decentralizzata: infatti, qualche giorno fa anche IOST aveva offerto 1 milione di dollari per lo sviluppo di dApp DeFi.

Alfredo de Candia
Alfredo de Candia

Android developer da oltre 8 anni sul playstore di Google con una decina di app, Alfredo a 21 anni ha scalato il Monte Fuji seguendo il detto "Chi scala il monte Fuji una volta nella vita è un uomo saggio, chi lo scala due volte è un pazzo". Tra le sue app troviamo un dizionario di giapponese, un database di spam e virus, il più completo database sui compleanni di serie Anime e Manga e un database sulle shitcoin. Miner della domenica, Alfredo ha una forte passione per le crypto ed è un fan di EOS.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.