banner
Problemi per Binance mentre Bitcoin arriva a $12mila
Problemi per Binance mentre Bitcoin arriva a $12mila
Criptovalute

Problemi per Binance mentre Bitcoin arriva a $12mila

By Alfredo de Candia - 19 Ago 2020

Chevron down

Negli ultimi giorni, proprio quando il prezzo Bitcoin (BTC) sta registrando nuovi massimi di periodo, l’exchange centralizzato Binance ha riscontrato dei problemi, impedendo l’accesso ad alcuni utenti.

Il CEO, Changpeng Zhao, ha così fornito una soluzione tampone.

Nel corso del tempo siamo stati abituati alla volatilità di Bitcoin e di come, quando il prezzo inizia a salire, c’è un aumento dei volumi e di interesse da parte del pubblico che per un motivo o per l’altro inizia a comprarlo anche per paura di perdere l’occasione, il cosiddetto FOMO.

Purtroppo da diversi anni quando questo capita, gli exchange centralizzati, ovvero i maggiori punti di ingresso per acquistare crypto, non riescono a gestire una mole così importante di transazioni e di utenti nello stesso momento, per cui vanno in down.

Solo un paio di giorni fa è capitato all’exchange Bitfinex, anche se non è ben chiaro il motivo. 

Un paio di mesi fa Coinbase ha registrato invece dei problemi mentre il prezzo di Bitcoin andava verso i 9000 dollari, quindi parliamo di un problema reale e generalizzato.

Come risolvere i problemi di connessione a Binance

Per risolvere questo problema, che si traduce in errori 404 o 502, il CEO di Binance ha invitato gli utenti ad utilizzare la versione desktop del portale, scaricando un apposito software dalla home page della piattaforma.

Infatti, uno dei problemi delle pagine web è quello di non riuscire a gestire troppi accessi e richieste in un determinato momento e questo mette fuori gioco il portale.

È lo stesso che accade nel caso di attacchi DDoS in cui il criminale, tramite una botnet, invia milioni di richieste ad un sito mandandolo in tilt.

Considerando che per questo tipo di problemi, una delle soluzioni da adottare è quello di potenziare i server, è lecito pensare che o gli sforzi fatti non siano stati abbastanza o che non si è migliorato ancora quell’aspetto.

Ma esiste un aspetto positivo: è a causa di questi e di altri problemi che gli exchange decentralizzati sono più affidabili ed è per questo che i loro volumi stanno crescendo.

Alfredo de Candia
Alfredo de Candia

Android developer da oltre 8 anni sul playstore di Google con una decina di app, Alfredo a 21 anni ha scalato il Monte Fuji seguendo il detto "Chi scala il monte Fuji una volta nella vita è un uomo saggio, chi lo scala due volte è un pazzo". Tra le sue app troviamo un dizionario di giapponese, un database di spam e virus, il più completo database sui compleanni di serie Anime e Manga e un database sulle shitcoin. Miner della domenica, Alfredo ha una forte passione per le crypto ed è un fan di EOS.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.