banner
Aave: mutui e tokenizzazione di appartamenti passano sulla DeFi
Aave: mutui e tokenizzazione di appartamenti passano sulla DeFi
Blockchain

Aave: mutui e tokenizzazione di appartamenti passano sulla DeFi

By Alfredo de Candia - 2 Set 2020

Chevron down

Ieri Aave ha annunciato di aver stretto una partnership con RealT per usare i loro token come collaterale, mutui e tokenizzazione di appartamenti passano sulla DeFi.

Andiamo con ordine e partiamo da Aave, il cui protocollo è riuscito di recente a scalare le classifiche ed arrivare primo nelle app più usate della DeFi: parliamo di una cifra che supera il miliardo di dollari bloccati in questa piattaforma e presto potrebbe toccare i 2 miliardi di dollari.

Per quanto concerne RealT, si tratta di una piattaforma nata l’anno scorso dedita a tokenizzare asset immobiliari e rilasciare dei token specifici per ogni immobile. Questi token permettono di ottenere un APR in base al tipo di immobile: infatti, lo scopo è quello di far fruttare l’immobile e far guadagnare una percentuale sul ricavato.

Con questa nuova partnership si potranno usare questi famosi token come collaterale sulla piattaforma di Aave, che tradotto significa che sarà possibile ricevere un prestito mettendo la quota dell’immobile sottoforma di token come garanzia.

Si tratta di veri e propri prestiti tradizionali se non addirittura di mutui: infatti, se abbiamo la totalità dei token dell’immobile nulla ci vieta di ottenere un prestito mettendo a garanzia l’immobile stesso.

Considerando che il mercato che riguardo il settore immobiliare è suscettibile di variazione di prezzo, anche i token subiranno una variazione, quindi è fondamentale utilizzare un sistema di oracoli per ottenere sempre un prezzo aggiornato e la soluzione scelta è ricaduta su Chainlink.

Inoltre, in futuro potremo vedere su questa piattaforma dei nuovi token che potrebbero magari essere utilizzati e scambiati; sarà sempre più labile il confine tra fisico e digitale e quindi potremo dire di avere la nostra casa nel nostro portafoglio, letteralmente.

Questo progetto potrebbe anche portare un domani a tokenizzare anche altri tipi di oggetti, come ad esempio le automobili Tesla, idea che il CEO di Aave aveva già comunicato qualche tempo fa, e visto i progressi fatti con RealT è probabile che arriveranno anche le automobili su questo protocollo.

Alfredo de Candia
Alfredo de Candia

Android developer da oltre 8 anni sul playstore di Google con una decina di app, Alfredo a 21 anni ha scalato il Monte Fuji seguendo il detto "Chi scala il monte Fuji una volta nella vita è un uomo saggio, chi lo scala due volte è un pazzo". Tra le sue app troviamo un dizionario di giapponese, un database di spam e virus, il più completo database sui compleanni di serie Anime e Manga e un database sulle shitcoin. Miner della domenica, Alfredo ha una forte passione per le crypto ed è un fan di EOS.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.