LiquidApps: un bridge Ethereum per la scalabilità della DeFi
LiquidApps: un bridge Ethereum per la scalabilità della DeFi
Defi

LiquidApps: un bridge Ethereum per la scalabilità della DeFi

By Marco Cavicchioli - 10 Set 2020

Chevron down
Ascolta qui
download

LiquidApps è stato usato per creare un bridge Ethereum per consentire l’adozione di massa della DeFi.  Il progetto è stato realizzato da DSPs.
LiquidApps è una società di ricerca e sviluppo fondata nel 2019, e focalizzata sull’ottimizzazione dello sviluppo decentralizzato. Offre a sviluppatori ed aziende una suite di servizi in esecuzione sulla propria DAPP Network, su cui è stato implementato un canale di comunicazione cross-chain che consente a token ed informazioni di fluire liberamente attraverso diverse blockchain. 

LiquidApps e la DeFi

L’implementazione iniziale riguarda Ethereum ed EOSIO, ed è un bridge cross-chain che utilizza una combinazione di servizi tra cui oracoli ad alto rendimento ed un servizio di trasferimento dati cross-chain. In questo modo gli sviluppatori di dApp possono connettere asset, azioni ed applicazioni per opzioni infrastrutturali più convenienti e scalabili. 

Questo bridge infatti consente a progetti basati su altre blockchain di inserirsi nell’ecosistema DeFi di liquidità e servizi finanziari basati sulla blockchain di Ethereum. Inoltre gli sviluppatori di Ethereum lo possono anche utilizzare per accedere al secondo livello offerto da DAPP Network per far scalare le loro dApp, mantenendo i token su Ethereum. 

Il secondo livello messo a disposizione da DAPP Network offre anche funzionalità aggiuntive con costi del gas ridotti e sharding personalizzabile. 

L’obiettivo in particolare è quello di rendere maggiormente scalabili le dApp della DeFi, sempre più utilizzate ma anche sempre più congestionate a causa del sovraccarico di transazioni sulla rete Ethereum. 

Una soluzione che include l’utilizzo di un secondo livello può offrire teoricamente vantaggi maggiori e più rapidi di quelli che in futuro potrebbero essere messi a disposizione da Ethereum 2.0. 

Il CEO di LiquidApps, Beni Hakak, ha dichiarato: 

“Eravamo entusiasti di vedere la nostra visione realizzarsi con il flusso di token avvenuto con successo da Ethereum a EOSIO, e viceversa, e con il ruolo svolto dalla comunità di DAPP Network nel facilitare il suo successo. Abbiamo fatto un passo avanti verso l’abbattimento dei muri tra le catene. Gli sviluppatori non dovrebbero più chiedere su quale catena dovrebbero sviluppare, ma piuttosto combinare la forza relativa delle catene multiple in dApp e prodotti superiori. La visione multi-chain, con tutta la liquidità e la scalabilità che può aiutare a fornire, ha fatto un enorme passo avanti”.

Marco Cavicchioli
Marco Cavicchioli

Classe 1975, Marco è un docente di web-technologies e divulgatore online specializzato in criptovalute. Ha fondato ilBitcoin.news, ed il suo canale YouTube ha più di 25mila iscritti.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.