banner
Ampleforth e Balancer lanciano il Rebasing Smart Pool per USDC-AMPL
Ampleforth e Balancer lanciano il Rebasing Smart Pool per USDC-AMPL
Blockchain

Ampleforth e Balancer lanciano il Rebasing Smart Pool per USDC-AMPL

By Marco Cavicchioli - 15 Set 2020

Chevron down

Ampleforth ha annunciato una collaborazione con Balancer per la creazione ed il rilascio di un rebasing Smart Pool per la coppia USDC-AMPL. 

Ampleforth è il protocollo alla base della criptovaluta AMPL elastica dell’offerta, mentre Balancer è un protocollo di liquidità programmabile ed aggregatore, terzo DEX DeFi per volume di fondi immobilizzati. 

Su Balancer gli Smart Pool sono pool controllati da uno smart contract, e possono essere composti da due a otto token personalizzati con pesi configurabili. 

Grazie alla collaborazione con il team di Ampleforth, Balancer lancerà oggi il primo Smart Pool USDC-AMPL con un rapporto di partenza 50/50. Visto però che la supply di AMPL si espande o si contrae ogni 24 ore, il nuovo rebasing Smart Pool USDC-AMPL regolerà automaticamente questo rapporto per rimuovere tutte le perdite impermanenti derivanti dai rebase giornalieri della supply di AMPL. 

I fornitori di liquidità in un pool subiscono una “perdita temporanea” quando i valori degli asset all’interno del pool si discostano l’uno dall’altro. Questa perdita è detta  “impermanente” perché viene recuperata quando i valori degli asset tornano al loro rapporto originale.

Per questo motivo ad esempio i token a prezzo variabile solitamente non vengono accoppiati con le stablecoin. Inoltre tali perdite impermanenti sono in contrasto con le tipiche motivazioni alla base dei pool di liquidità (LP), che mirano anche ad ottenere una crescita di valore sul lungo termine. Pertanto per gli LP la perdita impermanente è negativa.

I vantaggi della collaborazione tra Ampleforth e Balancer

Con il nuovo sistema invece i fornitori di liquidità su Balancer potranno beneficiare degli aggiustamenti automatici del peso delle coppia, del rebase dell’offerta giornaliera di AMPL, e della generazione di rendimenti grazie alle commissioni sugli swap di token. 

Ad esempio, lo smart pool AMPL/USDC inizia con un rapporto 50/50, ma se la supply di AMPL crescesse di 2 volte, il pool passerebbe automaticamente ad un rapporto 33/66.

I contratti della supply AMPL raggiungerebbero l’importo originario, ed il pool si riequilibrerebbe nuovamente a 50/50.

Il co-fondatore di Ampleforth, Brandon Iles, ha dichiarato: 

“Il rebase smart pool, sviluppato congiuntamente da Ampleforth e Balancer, mette in mostra gli aspetti più preziosi di ogni progetto, ed è un primo passo verso Elastic Finance. La maggior parte degli asset a prezzo variabile sulle piattaforme AMM causano perdite temporanee agli LP se abbinati a stablecoin. Se c’è una crescita dell’offerta a lungo termine, quella perdita temporanea potrebbe non essere mai recuperata. Per risolvere questo problema per gli LP in AMPL, abbiamo sviluppato questo nuovo Smart Pool che è in grado di riequilibrare i pesi del pool in conformità con i cambi di offerta di AMPL, in modo che la perdita temporanea possa essere resa veramente impermanente”.

Marco Cavicchioli
Marco Cavicchioli

Classe 1975, Marco è un docente di web-technologies e divulgatore online specializzato in criptovalute. Ha fondato ilBitcoin.news, ed il suo canale YouTube ha più di 25mila iscritti.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.