Antigua e Barbuda hanno la regolamentazione blockchain migliore?
Antigua e Barbuda hanno la regolamentazione blockchain migliore?
Regolamentazione

Antigua e Barbuda hanno la regolamentazione blockchain migliore?

By Amelia Tomasicchio - 1 Ott 2020

Chevron down
Ascolta qui
download

La nuova legge sugli asset digitali di Antigua e Barbuda rende questo uno dei paesi più blockchain-friendly del mondo, almeno secondo H.E Dr. Dario Item, ovvero l’Ambasciatore in Spagna, Monaco e Liechtenstein.

Ha dichiarato infatti l’Ambasciatore: 

“La sicurezza è sempre stata fondamentale per il governo. Questo è stato dimostrato durante lo scoppio di COVID-19, durante il quale i nostri settori dei servizi di base sono stati in grado di tenere duro e di mantenere le infezioni a un numero minimo di casi attivi, praticamente pari a zero”.

H.E Dr. Dario Item è un avvocato che ha esercitato anche in Svizzera e Italia. Con questo suo curriculum, ha potuto dire che secondo lui i governi di Antigua e Barbuda hanno compiuto i giusti passi nel momento in cui hanno voluto creare una bozza per regolamentare blockchain e asset digitali.

Per questo motivo si dice anche positivo che questa nuova regolamentazione possa portare una forte crescita:

“Non poteva esserci un momento migliore. Le aziende che cercano di stabilirsi in territori con regole chiare per quanto riguarda gli asset digitali possono ora rivolgersi ad Antigua e Barbuda come uno dei paesi favorevoli alla blockchain”.

La regolamentazione blockchain ad Antigua e Barbuda

Lo scorso maggio la House of Representatives aveva fatto passare una bozza di legge proprio crypto-friendly.

Il documento di 41 pagine, intitolato “The Digital Assets Business Bill 2020”, aveva proprio lo scopo di aiutare a rendere più chiara la regolamentazione e dare un forte impulso al settore  in modo da portare una ventata di aria fresca all’economia, facendo arrivare nuove aziende.

Va però detto che nel caso degli exchange crypto questi dovranno comunque ottenere una licenza per operare. E le aziende che non lo faranno avranno una multa di 250mila dollari.

Comunque, proprio perché Antigua e Barbuda si dicono crypto friendly, Calvin Ayre di Bitcoin SV ha invitato il paese a partecipare all’evento online di CoinGeek che si sta tenendo in questi giorni per capire le possibili applicazioni della blockchain di Bitcoin Satoshi Vision.

Calvin Ayre ha dichiarato:

“Capisco come Bitcoin possa dare alle persone la possibilità di creare innovazioni prima inimmaginabili con questa tecnologia. Può contribuire a rendere il nostro mondo un posto migliore”.

Amelia Tomasicchio
Amelia Tomasicchio

Esperta di digital marketing, Amelia inizia a lavorare nel settore fintech nel 2014 dopo aver scritto la sua tesi di laurea sulla tecnologia Bitcoin. Precedentemente è stata un'autrice di Cointelegraph e CMO di Eidoo. Oggi è co-founder e direttrice di Cryptonomist.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.