Vitalik e lo scaling immediato 100x di Ethereum
Vitalik e lo scaling immediato 100x di Ethereum
Ethereum

Vitalik e lo scaling immediato 100x di Ethereum

By Marco Cavicchioli - 5 Ott 2020

Chevron down

Vitalik Buterin è tornato a descrivere la roadmap per lo scaling della rete Ethereum con l’indicazione di un percorso sintetico che prevede l’incremento delle TPS di un fattore cento. 

Infatti in un tweet postato questa mattina Buterin immagina di poter portare a 4.000 transazioni al secondo la rete Ethereum prima ancora di rilasciare la nuova versione 2.0 con la Proof-of-Stake (PoS) al posto della Proof-of-Work. 

In questo tweet Buterin afferma sia che i rollup possono consentire lo scaling di Ethereum anche nella fase 1 del passaggio alla versione 2.0, sia che potrebbero portare ad un incremento di circa cento volte del numero di transazioni al secondo (TPS) gestibili. 

A qualcosa di simile aveva già accennato la scorsa settimana, quando ha ipotizzato una roadmap che preveda un passaggio intermedio, chiamato fase 1,5, tra l’attuale versione 1 e la futura versione 2.0 del protocollo Ethereum. 

Attualmente la rete può supportare tra le 15 e le 45 transazioni al secondo, ovvero davvero molto poche. Questo significa che a causa del sempre maggiore utilizzo della rete, i costi delle transazioni rimangono molto elevati. 

Molti attendono il passaggio ad Ethereum 2.0 come soluzione a questo problema, ma occorreranno ancora molti mesi prima che questa nuova versione del protocollo venga rilasciata. 

Secondo Buterin, quando ciò avverrà la rete sarà in grado di supportare tra le 25.000 e le 100.000 transazioni al secondo. 

Lo scaling di Ethereum nella fase 1.5

Nel frattempo si sta ipotizzando una fase intermedia, la 1,5, che consentirebbe di portare il numero di transazioni al secondo possibile tra le 1.000 e le 4.000, ovvero quasi cento volte più di quelle attualmente possibili. 

Se ciò avverrà avrà un impatto significativo sul costo del gas. 

La roadmap originale per arrivare alla fase 2 prevedeva originariamente tre fasi:

  • il PoS, 
  • lo Sharding dei dati, 
  • lo Sharding delle transazioni. 

Questo dovrebbe portare ad un incremento di circa 6.400 volte del numero massimo delle transazioni al secondo gestibili da Ethereum. 

La nuova roadmap prevederebbe prima un incremento di 100 volte grazie ai rollup, e poi un ulteriore incremento di 64 volte grazie allo Sharding completo. Il risultato finale sarebbe sempre un incremento di 6.400 volte, ma con un passaggio intermedio più immediato, chiamato fase 1,5. 

Durante questa fase non verrebbe rilasciato il passaggio al PoS, e non verrebbe rilasciato lo sharding, ma solo i rollup che consentono l’incremento di 100 volte delle TPS. 

Buterin ha anche pubblicato un lungo documento esplicativo di queste sue riflessioni.

Marco Cavicchioli
Marco Cavicchioli

Classe 1975, Marco è un docente di web-technologies e divulgatore online specializzato in criptovalute. Ha fondato ilBitcoin.news, ed il suo canale YouTube ha più di 25mila iscritti.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.