EOS: il prezzo in salita grazie a Google e Goldman Sachs
EOS: il prezzo in salita grazie a Google e Goldman Sachs
Trading

EOS: il prezzo in salita grazie a Google e Goldman Sachs

By Federico Izzi - 7 Ott 2020

Chevron down

Oggi si registra un’ulteriore giornata di incertezza, in cui spicca la salita del prezzo di EOS. Scorrendo la classifica delle prime 100 si vedono solamente 4 segni positivi, ma non ci sono crolli preoccupanti. 

071020 Coin360

La settimana non riesce a dare un chiaro segnale di svolta. Rimane infatti ingabbiata nell’incertezza che costringe gli operatori ad attendere un movimento direzionale

Questo si può osservare dai volumi che seppure aumentati nelle ultime 24 ore (+20%), rimangono sotto i 110 miliardi di dollari, decisamente inferiori rispetto alle medie dell’ultimo trimestre e di settembre, pari a 150 miliardi di dollari.

Il prezzo di EOS in salita; è il migliore della giornata

Scorrendo la classifica dalla testa delle più capitalizzate, si nota il segnale più che positivo di EOS, che sale del 5%, uno dei pochi segni verdi di oggi, insieme a quello di PumaPay (PMA, 82° posizione) che registra un +6%. 

L’altro rialzo di giornata tra le più conosciute è quello di Ethereum Classic (ETC) che sale del 3,5%. 

EOS ha siglato un accordo con Google, e questo la porta ad essere oggi in decisa controtendenza. La partnership porta a una salita del prezzo del +5%, che in un altro momento sarebbe potuto essere un rialzo decisamente più importante. Ma l’accordo è destinato ad influire nelle prossime settimane.

Le peggiori registrano dei movimenti ribassisti intorno al 15%, come nel caso di Elrond (EGD), seguita da Aave (LEND) e Ocean Protocol (OCEAN). Questi sono i ribassi più profondi della giornata.

Il market cap scende nuovamente a 335 miliardi di dollari. Come avviene nei momenti di difficoltà di tutto il settore, gli operatori si rifugiano in BTC, per questo la dominance raggiunge il 59%, livelli che indicano un recupero di quota di mercato. 

La perdita di valore da parte di Ethereum porta a una discesa del TVL che si porta poco sopra i 10 miliardi totali, abbandonati l’ultima volta il 23 settembre. La DeFi torna indietro di 15 giorni. 

Escono un po’ di Ethereum e ciò incide sul TVL mentre i Bitcoin tokenizzati restano sopra i 140.000 BTC, e questo è un segnale interessante. 

BTC 20201006
Grafico Bitcoin by Tradingview

Prezzo Bitcoin (BTC)

Con il ribasso delle ultime ore, le quotazioni di Bitcoin vanno a testare il supporto di breve periodo dei 10.500 dollari. La congestione che prosegue da 15 giorni costringe i prezzi tra 10.400 e 10.900 dollari. È un range che influisce sulla volatilità, crollata ai minimi storici assoluti. 

Rimane invariata l’analisi rispetto agli ultimi. giorni.

ETH 20201006
Grafico Ethereum by Tradingview

Prezzo Ethereum (ETH)

Ieri Ethereum, prendendo il minimo e il massimo di giornata e nonostante le turbolenze del pomeriggio, si è spostata di 17 dollari, un movimento irrisorio. I prezzi di Ethereum oscillano ora sotto la soglia che nei giorni scorsi è stata soglia di equilibrio dei 345-355 dollari, per la precisione a 340 dollari. 

Sono movimenti che in ottica di lungo periodo portano a un contatto con la trendline rialzista che unisce i minimi crescenti della metà di marzo. Il test che avverrà probabilmente entro i prossimi giorni sarà dovuto al trascorrere del tempo e non ad un vero movimento al ribasso.

Per Ethereum restano invariate le indicazioni dei giorni scorsi. I livelli da seguire sono i 315 dollari al ribasso e 365 al rialzo nel breve periodo. Il livello cruciale resta a 390 dollari, testato a settembre.

 

Federico Izzi
Federico Izzi

Analista finanziario e trader indipendente – Socio S.I.A.T. & Assob.it. Opera attivamente sui mercati azionari e dei derivati (futures ed opzioni) dal 1997. Precursore dell’analisi ciclica-volumetrica è noto per aver individuato i più importanti movimenti al rialzo ed al ribasso sui mercati finanziari degli ultimi anni. Partecipa annualmente come relatore all’ ITForum di Rimini dall’edizione del 2010 ed InvestingRoma e Napoli dalla prima edizione del 2015. Interviene come ospite ed esperto dei mercati durante le trasmissioni “Trading Room” e “Market Driver” di Class CNBC, Borsa Diretta.tv e nel TG serale di Traderlink. Da luglio 2017 è ospite fisso su LeFonti.TV nell’unico spazio nazionale settimanale dedicato alle criptovalute insieme ai più importanti esperti internazionali del settore. Periodicamente pubblica articoli su ITForum News, Sole24Ore, TrendOnLine, Wall Street Italia. E’ stato intervistato in qualità di esperto di criptovalute per: Forbes Italia, Panorama, StartupItalia, DonnaModerna. E’ stato riconosciuto come primo analista tecnico italiano ad aver pubblicato la prima analisi ciclica secolare sul Bitcoin. Federico Izzi è… Zio Romolo

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.