banner
Serena Williams fuori da Coinbase
Serena Williams fuori da Coinbase
Criptovalute

Serena Williams fuori da Coinbase

By Alfredo de Candia - 13 Ott 2020

Chevron down

Come è stato fatto notare, nella pagina di Venture Capital promossa da Serena Williams, star indiscussa del mondo del tennis, Coinbase non figura più nei suoi investimenti e questo potrebbe non essere frutto del caso.

Ricordiamo che questo fondo di investimento, che prende il nome di Serena Ventures è stato fondato nel 2014 e si pone come obiettivo quello di investire in startup di vario genere, come il fitness, i vestiti, il food e l’health, e tra questi figurava anche l’exchange crypto Coinbase.

Questa eliminazione di Coinbase dagli investimenti della tennista potrebbe non essere stato un caso, visto che di recente il CEO di Coinbase, Brian Armstrong, aveva espresso la volontà nel concentrarsi ancora di più sulla vera mission dell’exchange, ossia quella di fornire un servizio affidabile a coloro che vogliono utilizzare le crypto e custodirle in maniera affidabile e sicura.

Perché Serena Williams ha lasciato Coinbase

Queste parole che hanno portato ben 60 dipendenti a licenziarsi, potrebbero essere infatti il motivo per il quale Serena Williams ha voluto ritirarsi.

Suonano in contrasto con quanto accadde durante la vicenda “Black Lives Matter”. All’epoca il CEO Brian Armstrong, in una serie di tweet aveva affermato che avrebbe partecipato attivamente ad affermare i diritti delle persone di colore in America, dimostrando tutto il suo attivismo sotto l’aspetto sociale e politico.

Meno valore per Coinbase mentre la IPO si avvicina

Questo potrebbe essere anche un pessimo segnale, se pensiamo che la stessa Coinbase si sta avviando verso la sua IPO per essere quotata in borsa. 

Questi motivi potrebbero infatti portare il prezzo delle sue azioni e la valutazione dell’azienda a diminuire.

Infine non va dimenticato che un anno fa Coinbase aveva deciso di comprare la società di tracciamento blockchain Neutrino, episodio che aveva creato vero scandalo e la nascita della campagna social #DeleteCoinbase.

Alfredo de Candia
Alfredo de Candia

Android developer da oltre 8 anni sul playstore di Google con una decina di app, Alfredo a 21 anni ha scalato il Monte Fuji seguendo il detto "Chi scala il monte Fuji una volta nella vita è un uomo saggio, chi lo scala due volte è un pazzo". Tra le sue app troviamo un dizionario di giapponese, un database di spam e virus, il più completo database sui compleanni di serie Anime e Manga e un database sulle shitcoin. Miner della domenica, Alfredo ha una forte passione per le crypto ed è un fan di EOS.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.