banner
Il CEO di Binance frainteso sulle valute digitali delle banche centrali
Il CEO di Binance frainteso sulle valute digitali delle banche centrali
Stable Coin

Il CEO di Binance frainteso sulle valute digitali delle banche centrali

By Marco Cavicchioli - 22 Ott 2020

Chevron down

Il CEO di Binance Changpeng CZ Zhao ha riferito che le sue dichiarazioni sulle valute digitali delle banche centrali sono state fraintese.

Infatti è stato scritto che secondo CZ una CBDC progettata bene potrebbe addirittura “far cadere Bitcoin”. 

Queste dichiarazioni a lui erroneamente attribuite lo hanno costretto ad una smentita ufficiale. Infatti CZ definisce questa citazione errata, con una formulazione ribaltata e fuori contesto. 

Scrive: 

“Avrei voluto ignorarlo, ma molte persone me lo chiedono. Questa è una citazione errata, una formulazione modificata (ribaltamento) e fuori contesto.

(Anche il titolo dell’articolo di Fortune è un po’ clickbait”. 

Fa riferimento ad un articolo pubblicato su Fortune intitolato in modo decisamente forzato “Il CEO di Binance dice che l’arresto di BitMEX sia un richiamo a svegliarsi per il settore crypto”. 

Fortunatamente tuttavia l’articolo non fa altro che riportare per intero una video intervista a CZ dalla quale si può chiaramente intendere che ciò che ha realmente affermato avesse un altro significato. 

In particolare riguardo le CBDC ha dichiarato che le prime versioni che verranno rilasciate a breve saranno tutte molto centralizzate, così come ad esempio quella in sperimentazione in Cina, o quella appena rilasciata dalle Bahamas

Anche se usassero tecnologie simili alla blockchain, o crittografate, saranno decisamente differenti rispetto a Bitcoin. 

D’altronde questo è un concetto ampiamente chiaro a chiunque si occupi seriamente di criptovalute, visto che la caratteristica fondamentale della blockchain è la decentralizzazione, e non sia realisticamente possibile immaginare una banca centrale che crei ed immetta sul mercato una valuta decentralizzata, che le impedirebbe di controllarne la politica monetaria. 

È pertanto piuttosto strano che le sue parole siano state fraintese in questo modo, quasi come se si nutrissero dubbi sulla capacità di CZ di distinguere tra centralizzazione e decentralizzazione, o si supponesse che non sia in grado di comprendere l’importanza della decentralizzazione.  

Il futuro delle valute digitali delle banche centrali secondo CZ

Tuttavia CZ nell’intervista ha anche affermato che in futuro potrebbero esserci CBDC più avanzate, aggiungendo: 

“Se c’è un governo che spinge un’altra criptovaluta che è ancora più aperta, più libera, ha meno restrizioni rispetto a Bitcoin,ed è più veloce ed economica da usare, allora questo minaccerebbe Bitcoin. Ma questo è positivo per l’industria, è solo qualcosa di meglio di Bitcoin e lo sostituirà”. 

Ovvero non ha mai detto che le CBDC potrebbero minacciare Bitcoin, nemmeno se più avanzate rispetto a quelle attuali. 

Ha invece detto che, in teoria, se un governo decidesse di appoggiare l’utilizzo di una vera criptovaluta (le CBDC non son criptovalute) questa potrebbe prendere il posto di Bitcoin, qualora fosse migliore. 

In altre parole ha immaginato un’ipotesi, a dire il vero poco probabile, in cui un governo scelga di appoggiare una valuta decentralizzata, al posto di una sua CBDC, che questa criptovaluta non sia Bitcoin, e sia migliore di Bitcoin. 

Ad oggi ad esempio una criptovaluta tale non solo non esiste, ma non se ne intravvede la realizzazione nemmeno all’orizzonte.

Marco Cavicchioli
Marco Cavicchioli

Classe 1975, Marco è un docente di web-technologies e divulgatore online specializzato in criptovalute. Ha fondato ilBitcoin.news, ed il suo canale YouTube ha più di 25mila iscritti.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.