banner
Gli investitori che preferiscono Nio a Tesla
Gli investitori che preferiscono Nio a Tesla
Fintech

Gli investitori che preferiscono Nio a Tesla

By Marco Cavicchioli - 5 Nov 2020

Chevron down

Gli investitori sembrano preferire le azioni Nio a quelle di Tesla. 

È quanto emerge dal report di ottobre della piattaforma eToro dedicato ai titoli più scambiati da oltre 16 milioni di utenti. 

Da questo report emerge chiaramente che il titolo più scambiato sia proprio quello di Nio, il produttore cinese di auto elettriche per certi versi concorrente di Tesla. Il titolo di Tesla viene così scalzato dalla prima posizione conquistata il mese precedente, scendendo in seconda posizione. 

Questi dati comunque non si riferiscono ai prezzi, ma ai volumi scambiati, indicando quali sono i titoli che attirano maggiormente l’interesse sia dei compratori che dei venditori. 

Durante il mese di ottobre i volumi di scambio sul titolo Nio sono aumentati del 50% rispetto a settembre, mentre quelli di Tesla sono calati del 55%. 

In calo anche i volumi di scambio del titolo Apple (-33%), piazzatosi in terza posizione in questa speciale classifica. 

I risultati più clamorosi però li hanno fatti segnare Fastly e Rolls-Royce, rispettivamente settimo ed ottavo posto, con incrementi del 357% e del 319%. 

In calo anche Microsoft (-23%), Facebook (-23%) e Zoom (-18%). 

Perché gli investitori non scelgono Tesla

Per quanto riguarda Tesla il calo potrebbe essere dovuto al ritardo degli USA nel lancio del nuovo pacchetto di stimoli per far fronte all’emergenza coronavirus, oltre al fatto che il trimestre concluso a settembre sia stato secondo lo stesso Elon Musk il miglior trimestre della storia di Tesla, ovvero con performance difficilmente replicabili. 

D’altronde anche le altre aziende con volumi di scambio in calo sono americane. Fa eccezione proprio Fastly azienda USA che si occupa di cloud computing e che ha fatto registrare un +357% a livello globale, passando dal 38° posto di settembre al settimo assoluto di ottobre. 

Il Market Analyst di eToro, Adam Vettese, ha commentato: 

“Il trend rialzista di Nio nel corso dell’ultimo anno è stato a dir poco fenomenale, soprattutto se consideriamo che a inizio 2020 si era ritrovato in una posizione scomoda data dalla scarsa liquidità. Fino a un anno fa molti investitori probabilmente neanche avevano mai sentito parlare di Nio, produttore che oggi si trova nelle condizioni di poter scalzare addirittura Tesla, all’interno di un settore estremamente dinamico. La Cina non ha mai nascosto le proprie ambizioni di divenire il produttore leader mondiale di veicoli elettrici ed il fatto di aver sostenuto Nio con un’iniezione di oltre 1 miliardo di dollari, sottolinea questo obiettivo.

Tesla invece, dopo aver raggiunto il picco del valore delle azioni ad agosto, ha visto i propri titoli ristagnare, nonostante la distribuzione di un numero record di vetture nel terzo trimestre. A fare da zavorra per Tesla la situazione di stallo in cui si trova il pacchetto di stimoli per fronteggiare l’impatto del coronavirus.

A lungo termine Tesla e Nio stanno emergendo come i principali protagonisti del settore, anche se è probabilmente troppo presto per provare a stabilire quale dei due ne diventerà effettivamente il leader”.

Marco Cavicchioli
Marco Cavicchioli

Classe 1975, Marco è un docente di web-technologies e divulgatore online specializzato in criptovalute. Ha fondato ilBitcoin.news, ed il suo canale YouTube ha più di 25mila iscritti.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.