banner
Santander acquisisce la tecnologia di Wirecard
Santander acquisisce la tecnologia di Wirecard
News dal Mondo

Santander acquisisce la tecnologia di Wirecard

By Eleonora Spagnolo - 17 Nov 2020

Chevron down

Santander ha acquistato parte del core business di Wirecard. Lo ha annunciato la stessa banca spagnola. Non si tratta di un acquisto per intero del colosso dei pagamenti tedesco oggetto di un grosso scandalo finanziario.

Infatti, Santander ha trovato l’accordo con il curatore fallimentare Michael Jaffé, per acquisire asset tecnologici altamente specializzati nel settore dei pagamenti commerciali. 

L’acquisizione sarà funzionale all’espansione di Getnet, una delle controllate di Santander, nel mercato europeo. Infatti i prodotti acquistati da Wirecard permetteranno il potenziamento degli utilizzi nel commercio elettronico e nel commercio multinazionale oltre che dei mezzi di pagamento. Non a caso tra gli asset acquistati ci sono proprio le soluzioni di pagamento.

Ad ottobre scorso Santander aveva annunciato l’intenzione di riunire le sue attività di pagamento tra cui Getnet in un’unica soluzione che prende il nome di PagoNxt che dovrà competere con altre realtà globali. La nuova società si focalizzerà su: 

  • soluzioni per i commercianti; 
  • soluzioni commerciali per le PMI che commerciano a livello internazionale;
  • prodotti e servizi digitali di consumo.

Con l’accordo 500 dipendenti di Wirecard diventano dipendenti di Santander anche se non saranno delocalizzati. 

Santander ovviamente non si assumerà responsabilità legale dei fatti riguardanti Wirecard AG e Wirecard Bank AG sui quali e autorità tedesche stanno indagando. 

Ana Botìn, CEO di Santander ha dichiarato:

“In Santander, il nostro obiettivo è quello di fornire le migliori soluzioni di pagamento e servizi ai nostri clienti. Le risorse e il talento che otterremo nell’ambito dell’acquisizione ci aiuteranno ad accelerare i piani di espansione di Getnet in Europa, aumentando al contempo la nostra capacità di sviluppo dei prodotti”.

Santander solleva Wirecard dopo lo scandalo

L’acquisizione di Santander riporta a nuova vita Wirecard dopo lo scandalo che l’ha travolta. sul colosso dei pagamenti tedeschi lo scorso giugno si è scoperto un ammanco di 1,9 miliardi di euro che dovevano essere depositati in banchi fiduciari nelle Filippine e che invece non esistevano.  

L’ex amministratore Markus Braun è in custodia cautelare, mentre è stato emesso un mandato di arresto internazionale per un altro ex membro del CdA Jan Marsalek, irreperibile da giugno.

Eleonora Spagnolo
Eleonora Spagnolo

Giornalista con la passione per il web e il mondo digitale. È laureata con lode in Editoria multimediale all’Università La Sapienza di Roma e ha frequentato un master in Web e Social Media Marketing.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.