banner
Cardano: nuovo hard fork a metà dicembre
Cardano: nuovo hard fork a metà dicembre
Blockchain

Cardano: nuovo hard fork a metà dicembre

By Marco Cavicchioli - 3 Dic 2020

Chevron down

IOHK ha annunciato che a metà dicembre avverrà un nuovo hard fork su Cardano.

Così come per il lancio di Shelley, sarà utilizzato l’hard fork combinator di IOHK, per aggiornare il protocollo e portare nuovo valore ed utilità alla rete Cardano, riducendo al minimo interruzioni e rischi. 

Attualmente sono ancora in corso i preparativi per il nuovo hard fork, come i test finali di qualità, mentre il processo di distribuzione della testnet inizierà a breve. Attorno alla metà del mese è previsto il passaggio alla mainnet. 

Grazie all’hard fork combinator l’aggiornamento del protocollo avverrà senza interrompere la produzione dei blocchi, ovvero in modo fluido. 

Questo evita ad esempio che la nuova catena sia diversa dalla versione precedente, o che si possa dividere a causa del fork, consentendo una transizione graduale senza dover interferire in modo radicale sulla catena. 

Cosa comporta il nuovo hard fork di Cardano

La nuova funzionalità che verrà introdotta con questo hard fork è il cosiddetto “token locking”, ovvero una funzionalità propedeutica al lancio della nuova era Goguen

La fase attuale, di passaggio da Shelley a Goguen, viene internamente chiamata Allegra, come la figlia di Lord Byron, a cui fu dedicata la prima era, terminata qualche mese fa con il passaggio a Shelley. 

Il token locking risulta essere una modifica tecnica relativamente piccola al protocollo di consenso, con un leggero impatto sul registro, ma significativa perché prepara la piattaforma per gli smart contract e la creazione di altri token che girino su Cardano. Fornisce anche una parte importante della funzionalità di governance che verrà introdotta con l’era Voltaire, supportando un meccanismo di voto. 

In futuro infatti oltre agli attuali token ADA sarà possibile creare anche altri token su Cardano, ed il token locking serve per consentire la creazione di token specifici da utilizzare per scopi specifici, perché renderà possibile riservare un certo numero di token, per un periodo di tempo, in modo che non possano essere utilizzati per ottenere vantaggi come votare o eseguire uno smart contract. 

Questa funzionalità sarà essenziale per poter creare smart contract complessi, e per supportare determinate condizioni. 

Ad esempio con il meccanismo di voto di Voltaire i possessori di ADA che vorranno partecipare alle votazione dovranno bloccare alcuni dei loro token, ma potendo continuare ad utilizzarli al contempo per lo staking.

Marco Cavicchioli
Marco Cavicchioli

"Classe 1975, Marco è stato il primo a fare divulgazione su YouTube in Italia riguardo Bitcoin. Ha fondato ilBitcoin.news ed il gruppo Facebook "Bitcoin Italia (aperto e senza scam)".

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.