banner
Grande crescita per i volumi crypto a novembre 2020
Grande crescita per i volumi crypto a novembre 2020
Criptovalute

Grande crescita per i volumi crypto a novembre 2020

By Marco Cavicchioli - 8 Dic 2020

Chevron down

Un recente report di CoinGecko dedicato alle performance del settore crypto a novembre 2020 rivela che il mese scorso si è verificata una grande crescita dei volumi di scambio di questo settore, molto differente però rispetto ad esempio a quella di fine 2017. 

Il market cap totale di tutte le criptovalute è aumentato del 46% rispetto ad ottobre, stabilendo un nuovo massimo annuale ad oltre 554 miliardi di dollari. 

Sebbene Bitcoin, con il 65% di dominance, abbia fatto registrare anche il nuovo record assoluto di sempre, questo non è stato invece raggiunto per quanto riguarda la capitalizzazione di mercato totale dell’intero settore crypto. 

In realtà l’incremento più massiccio è stato quello del volume degli scambi sugli exchange, aumentato addirittura del 97,8% rispetto al mese precedente. 

Tra l’altro questi incrementi sembrano stati generati soprattutto da investitori istituzionali, con un sentiment che rimane positivo anche per i prossimi mesi.

Tra le principali criptovalute i maggiori aumenti li ha fatti registrare XRP (Ripple), che a partire da fine novembre letteralmente decollato, rispetto a ciò che hanno fatto le altre. 

Anche per questo motivo la dominance di Bitcoin è scesa dell’1,5%, grazie ad un incremento di dominance soprattutto di XRP e Ethereum. 

Curiosamente invece non si sono registrati incrementi massicci per quanto riguarda le stablecoin, il cui market cap totale ad esempio a novembre è aumentato solamente di 2 miliardi e mezzo di dollari. Tuttavia il loro volume degli scambi è aumentato del 104%, sicuramente trainato dal significativo incremento complessivo degli scambi.

Molto interessante risulta il confronto tra le performance del prezzo di BTC di novembre 2020 con quelle di novembre 2017, da cui si evince che le curve sono decisamente differenti. 

Nel 2017 l’incremento fu rapido e smisurato, mentre nel 2020 appare molto più regolare e, soprattutto, non eccessivo. 

Per quanto riguarda i volumi di scambio sugli exchange si evince che il ruolo dei DEX è ancora marginale, tanto da risultare addirittura in calo rispetto ad ottobre. 

Le ragioni della crescita del settore crypto

D’altronde la crescita massiccia di novembre è dovuta ai grandi investitori istituzionali, che utilizzano esclusivamente exchange centralizzati.

Anche il mercato dei future è cresciuto, ancora di più di quello spot: con un +130% ha raggiunto i 524 miliardi di dollari, di cui il 44% su Binance. 

Nel corso del mese in totale risultano essere stati sottratti quasi 70 milioni di dollari da cinque protocolli DeFi, tanto che le performance complessive dei token della finanza decentralizzate sono risultate essere inferiori ad esempio a quelle delle principali criptovalute. 

Si è trattato quindi di un mese ampiamente positivo, ma con dei chiaroscuri che evidenziano come questo settore stia diventando sempre più ampio, variegato e complesso.

Marco Cavicchioli
Marco Cavicchioli

"Classe 1975, Marco è stato il primo a fare divulgazione su YouTube in Italia riguardo Bitcoin. Ha fondato ilBitcoin.news ed il gruppo Facebook "Bitcoin Italia (aperto e senza scam)".

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.