banner
Bitcoin Cash: un update da uno dei fondatori
Bitcoin Cash: un update da uno dei fondatori
Blockchain

Bitcoin Cash: un update da uno dei fondatori

By Marco Cavicchioli - 9 Dic 2020

Chevron down

Uno dei fondatori di Bitcoin Cash ha pubblicato un aggiornamento sullo stato del progetto. 

Jonald Fyookball infatti faceva parte del team che il primo agosto 2017 lanciò il nuovo protocollo Bitcoin Cash (BCH), forkando quello di Bitcoin (BTC), ed ora a più di tre anni di distanza fa il punto della situazione. 

Fyookball ovviamente ammette che si tratta di un punto di vista di parte, visto che ama Bitcoin Cash, ma essendo parte del team di lancio il suo contributo rimane sicuramente interessante per chi segue l’evoluzione di questo progetto. 

Infatti ritiene che il principale caso d’uso delle criptovalute dovrebbe quello di mezzo di pagamento, e non di riserva di valore così come invece si sta imponendo ad esempio per Bitcoin. 

Per questo l’evoluzione di BCH differisce da quella di BTC, visto che Bitcoin Cash ha come obiettivo principale quello di essere utilizzata come moneta di scambio, mentre Bitcoin invece sta diventando sempre di più primariamente una riserva di valore. 

Fyookball ammette che il prezzo di BCH si è comportato male durante il mercato ribassista, tanto che il suo valore attuale è vicino a quello di lancio, ad agosto 2017, ed ancora molto distante dai massimi, a differenza di BTC. 

Il motivo potrebbe essere dovuto al volume delle transazioni giornaliere, definito “deludente”. Ad esempio confrontando il numero di transazioni giornaliere, BCH non arriva ad un decimo di quelle di BTC, nonostante avrebbe dovuto essere utilizzato come mezzo di pagamento, ovvero in teoria per un numero di transazioni decisamente più elevato. 

Nonostante ciò Bitcoin Cash è ancora la sesta criptovaluta al mondo per capitalizzazione di mercato, sebbene nel suo complesso valga circa 70 volte meno di BTC. 

Bitcoin cash, gli update del protocollo

Tra le novità introdotte in questi tre anni spiccano: 

  • CashFusion, ovvero il protocollo per le coinjoin, 
  • la testnet che ha raggiunto le 11.000 transazioni al secondo grazie a blocchi da 250 MB, 
  • il CheckDataSig per l’inclusione di firme di dati esterni, 
  • l’adozione di BCH come mezzo di pagamento in 7.500 negozi nel mondo, 
  • i linguaggi di programmazione di alto livello come Spedn e Cashscript, Purse.io, ASSERT DAA per mantenere stabile il block time, 
  • lo strumento per il crowdfunding Flipstarter, Read.Cash, 
  • il protocollo AnyHedge per strumenti di finanza decentralizzata,
  • ed altri sviluppi. 

Fyookball inoltra evidenzia come il recente fork di Bitcoin Cash ABC (BCHA) non è stato particolarmente dannoso, come fu ad esempio quello del 2018 di Bitcoin SV, tanto da definirlo un fork “bullish ” per Bitcoin Cash. 

Conclude dicendo che BCH è riuscito a mantenere un market cap multimiliardario per diversi anni, e che sia qui per restare, grazie ai suoi solidi fondamentali.

Marco Cavicchioli
Marco Cavicchioli

Classe 1975, Marco è un docente di web-technologies e divulgatore online specializzato in criptovalute. Ha fondato ilBitcoin.news, ed il suo canale YouTube ha più di 25mila iscritti.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.