banner
A novembre record di scambi per le crypto, vola XRP
A novembre record di scambi per le crypto, vola XRP
Criptovalute

A novembre record di scambi per le crypto, vola XRP

By Eleonora Spagnolo - 15 Dic 2020

Chevron down

Gli scambi di criptovalute sono letteralmente esplosi a novembre sulla piattaforma di eToro. L’ultimo rapporto mensile dell’azienda rivela tuttavia alcune interessanti sorprese. Infatti, nonostante Bitcoin sia arrivato ad un passo dai 20.000 collari, a sorpresa la crypto che aumenta di più gli scambi è XRP che fa registrare un +1151%. 

Ad ogni modo nella top 10 delle criptovalute più scambiate, tutte fanno registrare una crescita di scambi a tre cifre. 

Nello specifico, questa è la top 10:

  1. Bitcoin +221%;
  2. XRP + 1151%;
  3. Ethereum + 279%;
  4. Cardano +230%;
  5. Stellar +859%;
  6. Tron +170%;
  7. Litecoin +335%;
  8. IOTA +302%;
  9. Tezos +105%;
  10. Bitcoin Cash +281%.

Questi scambi sono giustificati da diversi fattori. Ad esempio Ripple ha vissuto un vero e proprio rally che l’ha portata a raddoppiare il suo prezzo. Bitcoin si conferma in testa alla classifica, forte dell’aumento di prezzo a quasi 20.000 USD. Ethereum invece cede la sua seconda posizione a Ripple e non beneficia del lancio di Ethereum 2.0.

Sicuramente sul prezzo di Bitcoin hanno influito gli investitori istituzionali.

Spiega l’analista di eToro Simon Peters:

“Nonostante l’evidente euforia degli investitori retail, il recente aumento dei prezzi del Bitcoin è in gran parte dovuto all’interesse degli investitori istituzionali che guidano la domanda, nonché ad un potenziale aumento dell’adozione della criptovaluta attraverso piattaforme di pagamento come PayPal”.

Ma le altcoin non sfigurano, Ripple in particolare. Aggiunge a tal proposito Simon Peters: 

“Sebbene sia stato il Bitcoin a far maggiormente parlare di sé, anche le altcoin stanno vivendo un ottimo momento con gli investitori che stanno guardando alle criptovalute alternative per diversificare il proprio portafogli e i guadagni. L’aumento di XRP nelle transazioni mese su mese è del tutto naturale in questo contesto di aumento dei prezzi a novembre. Il token è passato da 0,240 dollari all’inizio del mese agli 0,661 dollari alla fine di novembre”.

Questi asset potrebbero anche rivelarsi una “riserva di valore”

“Nonostante i guadagni a breve termine che molti dei migliori criptoasset hanno fatto realizzare, è importante ricordare che molti investitori potrebbero ottenere il massimo da questo tipo di asset gestendolo come un investimento a lungo termine, resistendo quindi alla tentazione del day trading. Sebbene vi sia un costante calo dei livelli di volatilità, continuano ad esserci delle fluttuazioni di prezzo su base giornaliera.”

La classifica degli scambi crypto italiana di novembre

La classifica degli scambi italiani rispetta quella generale. Tuttavia emerge qualche significativa differenza. Ad esempio Ripple sale del 1446%, ben al di sopra del valore indicato nella chart precedente. Anche in questo caso Ripple scavalca Ethereum che comunque fa segnare un +281%. 

La testa della classifica è saldamente in mano a Bitcoin che registra im +237% di scambi ma è impressionante anche il passo avanti di Stellar. Come la cugina Ripple, anche XLM fa una scalata a 4 cifre con un aumento del +1126% da novembre. 

 

Eleonora Spagnolo
Eleonora Spagnolo

Giornalista con la passione per il web e il mondo digitale. È laureata con lode in Editoria multimediale all’Università La Sapienza di Roma e ha frequentato un master in Web e Social Media Marketing.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.