banner
Bitcoin in ritracciamento dopo il record a $ 24.000
Bitcoin in ritracciamento dopo il record a $ 24.000
Trading

Bitcoin in ritracciamento dopo il record a $ 24.000

By Federico Izzi - 21 Dic 2020

Chevron down

Il fine settimana regala nuovi record. Bitcoin nella giornata di ieri si è spinto a toccare un nuovo record storico assoluto oltre i 24.200 dollari

È un record che arriva dopo un fine settimana decisamente movimentato. La somma dei volumi registrati tra sabato e domenica raggiunge i picchi dell’anno. Per un fine settimana con tanti scambi bisogna risalire alla seconda settimana di maggio. Ma a maggio i prezzi del Bitcoin tentavano per la prima volta da febbraio scorso il recupero dei 10.000 dollari. Il numero dei Bitcoin scambiati era decisamente più elevato rispetto a ieri, ma il prezzo attuale è il doppio di quello di maggio pertanto gli scambi acquistano solidità in base al prezzo ma non in base al numero dei Bitcoin scambiati che comunque rimangono decisamente alti considerato appunto il fine settimana. 

I nuovi record del fine settimana accompagnano la settimana del santo Natale con un ritracciamento da parte dei prezzi

coin360 20201221
Fonte: COIN360.com

Oggi poco oltre l’85% delle criptovalute sono sotto la parità. I ribassi di oggi non vanno ad incidere sulle performance settimanali che infatti rimangono saldamente sopra la parità. 

La giornata continua a registrare scambi di volumi decisamente elevati con un balzo del 20% per i volumi di ieri. Nelle ultime 24 ore sono scambiati in totale oltre 350 miliardi di dollari, tra i picchi più alti dall’inizio dell’anno.

Tra le migliori di giornata emerge in particolare Chillz (CHZ) che balza del 30%, seguita a distanza da Dogecoin (DOGE), con un’altra salita a doppia cifra.

Dalla parte opposta sono molti i segni negativi, tra i peggiori c’è Nexo (NEXO) e THORchain (RUNE), entrambe in discesa del 10%.

La salita delle ultime 48 ore rafforza la dominance del Bitcoin che va oltre il 66% andando a stabilire il picco più alto dallo scorso giugno. 

Ethereum scende decisa sotto l’11%, per la  prima volta dalla metà di novembre scorso. Debole Ripple che scivola sotto il 3,8%.

DeFiPUlse 20201221

La DeFi ieri ha toccato il picco più alto del TVL raggiungendo i 16,7 miliardi di dollari.

Maker rimane leader con 2,7 miliardi, seguita da WBTC che si avvicina sempre di più grazie al rafforzamento dei prezzi di Bitcoin, a 2,6 miliardi. È il picco più alto per questa piattaforma che ieri ha sfiorato i 2,7 miliardi, mentre adesso scivola a 2,6 con il ritracciamento di BTC. Molto bene Compound che rafforza la terza posizione staccandosi da Aave e portandosi a 2,4 miliardi bloccati nel protocollo.

BTC 20201221
Grafico Bitcoin by Tradingview

Bitcoin (BTC), dopo i record il ritracciamento

Dopo aver festeggiato ieri anche se con volumi non soddisfacenti la rottura del precedente massimo di sabato, arrivando a 24.000 dollari, entrambi i record non sono stati accompagnati da un incremento di volumi in confronto alle ore precedenti e questo ha portato da una prevalenza delle prese di beneficio che hanno riportato i prezzi di BTC sotto i 22.000 dollari per la prima volta da giovedì scorso.  

È un ritracciamento all’interno di un contesto rialzista, il trend di medio e breve periodo rimane infatti impostato al rialzo. I primi allarmi da considerare in un’ottica di breve periodo arriverebbero solo con un ritracciamento dei prezzi sotto i 21.800 dollari. 

ETH 20201221
Grafico Ethereum by Tradingview

Ethereum (ETH)

Ethereum durante il fine settimana ha aggiornato i massimi degli ultimi due anni e mezzo, sopra i 670 dollari, dove prevalgono anche per la regina delle altcoin le prese di beneficio che riportano i prezzi di ETH a testare i 600 dollari, per la precisione a 590 dollari. 

Il movimento rimane in un contesto decisamente rialzista. Il trend sarebbe scalfito solo con un ribasso a 580 dollari. Un movimento sopra questo livello è un saliscendi di un trend rialzista. In ottica di medio periodo il supporto di riferimento solo i 470-490 dollari. 

 

Federico Izzi
Federico Izzi

Analista finanziario e trader indipendente – Socio S.I.A.T. & Assob.it. Opera attivamente sui mercati azionari e dei derivati (futures ed opzioni) dal 1997. Precursore dell’analisi ciclica-volumetrica è noto per aver individuato i più importanti movimenti al rialzo ed al ribasso sui mercati finanziari degli ultimi anni. Partecipa annualmente come relatore all’ ITForum di Rimini dall’edizione del 2010 ed InvestingRoma e Napoli dalla prima edizione del 2015. Interviene come ospite ed esperto dei mercati durante le trasmissioni “Trading Room” e “Market Driver” di Class CNBC, Borsa Diretta.tv e nel TG serale di Traderlink. Da luglio 2017 è ospite fisso su LeFonti.TV nell’unico spazio nazionale settimanale dedicato alle criptovalute insieme ai più importanti esperti internazionali del settore. Periodicamente pubblica articoli su ITForum News, Sole24Ore, TrendOnLine, Wall Street Italia. E’ stato intervistato in qualità di esperto di criptovalute per: Forbes Italia, Panorama, StartupItalia, DonnaModerna. E’ stato riconosciuto come primo analista tecnico italiano ad aver pubblicato la prima analisi ciclica secolare sul Bitcoin. Federico Izzi è… Zio Romolo

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.