banner
Bitcoin: nuovo record oltre i 40mila dollari
Bitcoin: nuovo record oltre i 40mila dollari
Trading

Bitcoin: nuovo record oltre i 40mila dollari

By Federico Izzi - 8 Gen 2021

Chevron down

La giornata inizia con il 4° rialzo consecutivo sulla euforia che nella giornata di ieri ha visto segnare il nuovo record assoluto per Bitcoin che ha raggiunto i 40.400 dollari, mentre Ethereum ha sfiorato i 1.300 dollari, picco più alto dal gennaio 2018. 

Dopo questi nuovi record, come spesso accade in questi casi, sono iniziate le prese di beneficio che nelle ore successive hanno registrato dei cali rilevanti. 

Infatti, dai quei massimi Bitcoin nelle ultime ore sta registrando un ribasso che sfiora il 10%. Ancora più pesante il movimento di Ethereum che si spinge oltre il -15%. 

Se contestualizziamo questi movimenti all’interno di un trend che da una settimana sta caratterizzando uno dei movimenti rialzisti più esplosivi dell’ultimo decennio per Bitcoin,  l’impatto ribassista non sta particolarmente influenzando il trend principale. 

Da venerdì scorso Bitcoin sta guadagnando oltre il 30%. Fa meglio Ethereum che vede realizzare un profitto che si spinge oltre il 65% su base settimanale. Se estendiamo l’analisi e prendiamo come riferimento i minimi del 24 dicembre Bitcoin mette a segno una performance del 130%, pari intensità anche per Ethereum che vede raddoppiare il suo prezzo in 15 giorni. 

È una tendenza che sta trascinando anche tutte le altre altcoin. Nell’ultima settimana in particolare sta emergendo il rialzo di Stellar (XLM) che da venerdì scorso sale di oltre il 150% piazzandosi tra le migliori performance della settimana. 

coin360 20210108
Fonte: COIN360.com

Enjin (ENJ) migliore di giornata

La giornata rimane con una netta prevalenza del segno positivo con oltre il 60% sopra la parità.

ENJ 20210108

Sul podio sale Enjin Coin (ENJ) che vola di oltre il 60% dai livelli di ieri mattina, confermando la tendenza rialzista iniziata dai minimi del 2 gennaio e che al momento registra un rialzo sopra il 130% in meno di una settimana. Il token ENJ si riporta oltre i 27 centesimi di dollaro, livello più alti da febbraio 2018. 

Come migliore segue Decentraland (MANA) insieme a Nano (NANO), in salita entrambe di oltre il 45%. 

Una settimana che si avvia a concludersi con il record assoluto di capitalizzazione che nonostante i timori e il balletto ribassista di queste ultime ore continua a consolidarsi sopra 1.035 miliardi, dove il Bitcoin con oltre 725 miliardi occupa circa il 70% di quota di mercato. 

Ethereum mantiene circa il 13% di dominance. XRP è all’1,4%, poco sopra i minimi più bassi degli ultimi tre anni, segnati ad inizio settimana. 

DeFiPulse 20210108

DeFi: TVL a $ 22 miliardi 

Il Total Value Locked (TVL) registra un nuovo massimo storico sfiorando i 22 miliardi di dollari, nonostante continui l’emorragia di Ethereum e Bitcoin quali principali asset collateralizzati nei progetti di finanza decentralizzata. 

Maker si conferma leader del settore con il maggiore valore immobilizzato, oltre 4,2 miliardi di dollari (il maggiore di sempre), segue a distanza Aave con 2,8 miliardi e Uniswap a 2,7 miliardi. 

BTC 20210108
Grafico Bitcoin by Tradingview

Bitcoin (BTC): il record assoluto chiama prudenza

Bitcoin se dovesse confermare gli attuali livelli anche nei prossimi due giorni del fine settimana e con una chiusura sopra i 33.000 dollari, vedrebbe la quarta settimana di chiusura consecutiva al rialzo. L’ulteriore allungo di ieri allontana i pericoli ribassisti anche del breve periodo. 

Allarmi inizierebbero a presentarsi se i prezzi del Bitcoin dovessero scendere sotto i 34.500 dollari nei prossimi due giorni del weekend. Mentre invece al rialzo un’ulteriore salita sopra il record assoluto di ieri a 40.400 dollari, vedrebbe confermare un trend che oramai su può definire “rialzo verticale”.

In un tale contesto, in confronto il rialzo di fine 2017 analizzato su base nominale è ormai riduttivo. Quel rialzo risulta inferiore come intensità. 

Per questo è consigliato avere molta prudenza in quanto importanti prese di beneficio potrebbero creare un contesto ribassista a doppia cifra: è bene utilizzare molta cautela perché un’inversione di tendenza potrebbe creare ribassi anche più profondi di quelli registrati nell’ultima settimana e che sono passati quasi inosservati. 

È bene avere come riferimento al rialzo i 40.400 dollari, mentre al ribasso il primo livello di supporto è a 34.500. Quello più lontano, riferimento di medio periodo, è a 25.500 dollari, livello che dai prezzi attuali dista di circa il 35%. 

ETH 20210108
Grafico Ethereum by Tradingview

Ethereum (ETH)

La struttura rialzista creata nelle scorse settimane si conferma nel rialzo delle ultime ore. Si allontana il pericolo ribassista di breve periodo. Al tempo stesso il movimento verticale di questi ultimi 6 giorni lascia ampi spazi di manovra anche al ribasso che potrebbero essere sfruttati dalla speculazione di breve periodo. 

Dai livelli attuali dove si muove Ethereum in queste ore, intorno ai 1.200 dollari, non c’è da escludere movimenti anche sotto i 1.000 dollari che non invaliderebbero il trend rialzista creato in questa ultima settimana. 

Così come per Bitcoin, anche per Ethereum è saggio avere molta prudenza da questi livelli, in ottica di breve periodo, così da consentire al grafico di Ethereum di individuare un valido supporto. La prima area potrebbe essere a 950 dollari.

Federico Izzi
Federico Izzi

Analista finanziario e trader indipendente – Socio S.I.A.T. & Assob.it. Opera attivamente sui mercati azionari e dei derivati (futures ed opzioni) dal 1997. Precursore dell’analisi ciclica-volumetrica è noto per aver individuato i più importanti movimenti al rialzo ed al ribasso sui mercati finanziari degli ultimi anni. Partecipa annualmente come relatore all’ ITForum di Rimini dall’edizione del 2010 ed InvestingRoma e Napoli dalla prima edizione del 2015. Interviene come ospite ed esperto dei mercati durante le trasmissioni “Trading Room” e “Market Driver” di Class CNBC, Borsa Diretta.tv e nel TG serale di Traderlink. Da luglio 2017 è ospite fisso su LeFonti.TV nell’unico spazio nazionale settimanale dedicato alle criptovalute insieme ai più importanti esperti internazionali del settore. Periodicamente pubblica articoli su ITForum News, Sole24Ore, TrendOnLine, Wall Street Italia. E’ stato intervistato in qualità di esperto di criptovalute per: Forbes Italia, Panorama, StartupItalia, DonnaModerna. E’ stato riconosciuto come primo analista tecnico italiano ad aver pubblicato la prima analisi ciclica secolare sul Bitcoin. Federico Izzi è… Zio Romolo

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.