banner
Coinbase batte Santander, UBS e Deutsche Bank in termini di market cap
Coinbase batte Santander, UBS e Deutsche Bank in termini di market cap
Criptovalute

Coinbase batte Santander, UBS e Deutsche Bank in termini di market cap

By Amelia Tomasicchio - 31 Gen 2021

Chevron down

Il market cap di Coinbase è più alto di quello di numerose banche di tutto il mondo.

Qualche giorno fa Tom Robinson, CEO di Elliptic, azienda che si occupa di analisi blockchain, ha condiviso un interessante grafico sul suo profilo Linkedin.

Da questo si evince proprio che Coinbase ha una capitalizzazione di mercato (stando ai dati del gennaio 2021) più alta della banca spagnola Santander, delle inglesi Barclays, della svizzera Credit Suisse e della tedesca Deutsche Bank.

Coinbase, un market cap da 70 miliardi

Infatti, Coinbase segna un market cap di ben 70 miliardi – un valore quasi pari a quello di Goldman Sachs – e da questo si può comprendere come sia diventato per loro molto interessante lanciare una IPO

Nel dicembre del 2020, l’exchange americano ha infatti presentato la documentazione alla SEC per poter lanciare la proprio Initial Public Offering. Sarà interessante quindi vedere come un exchange crypto lanciato solo nel 2012 possa quasi battere Goldman Sachs, banca tradizionale fondata addirittura nel 1869.

I problemi di Coinbase

Nonostante il suo interessante market cap, la piattaforma non manca certo di bug.

Infatti, su praticamente tutti i suoi tweet – anche quello della IPO – si possono leggere decine di commenti degli utenti che si lamentano di non poter fare login o di avere gli account bloccati.

Spesso, inoltre, in concomitanza dei record del prezzo di Bitcoin, Coinbase va down. È infatti per questi motivi che il team ha dichiarato che rinnoverà presto la piattaforma, in modo da risolvere questi inconvenienti tecnologici che possono far perdere molti soldi agli utenti in termini di mancata possibilità di vendere e comprare crypto in determinati momenti.

Coinbase e la FinCEN

Di recente, Coinbase ha fatto sapere di aver inviato una lettera alla FinCEN per chiedere di mettere, almeno temporaneamente, in pausa il processo di regolamentazione del settore crypto visto che con l’amministrazione del nuovo Presidente Joe Biden potrebbe cambiare tutto.

 

Amelia Tomasicchio
Amelia Tomasicchio

Esperta di digital marketing, Amelia inizia a lavorare nel settore fintech nel 2014 dopo aver scritto la sua tesi di laurea sulla tecnologia Bitcoin. Precedentemente è stata un'autrice di Cointelegraph e CMO di Eidoo. Oggi è co-founder e direttrice di Cryptonomist.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.