banner
È stata Janet Yellen a far scendere bitcoin?
È stata Janet Yellen a far scendere bitcoin?
Bitcoin

È stata Janet Yellen a far scendere bitcoin?

By Marco Cavicchioli - 23 Feb 2021

Chevron down
Ascolta qui
download

Ieri il segretario al Tesoro USA Janet Yellen ha espresso opinioni sfavorevoli su bitcoin, ed il prezzo di bitcoin è sceso. 

Esiste una correlazione diretta tra i due eventi? 

Innanzitutto va detto che il prezzo di bitcoin domenica aveva toccato vette difficilmente sostenibili, sul breve periodo. Infatti era cresciuto del 48% solamente nelle ultime due settimane, e addirittura del 100% rispetto solamente a quattro settimane fa. 

Crescite così ampie e repentine sono molto difficilmente sostenibili, sul breve periodo, soprattutto se avvengono in territori precedentemente mai esplorati prima. 

Pertanto che ci potesse essere una correzione era più che probabile, tanto che le parole di Yellen non possono essere considerate come la causa di questa correzione, ma al massimo come l’evento scatenante. 

A tal proposito conviene confrontare le tempistiche. 

Innanzitutto le parole di ieri di Yellen seguono altre sue dichiarazioni per certi versi simili, risalenti al 20 febbraio, ovvero il giorno prima che il prezzo di BTC salisse facendo registrare i nuovi massimi storici. Ciò sembra confermare che l’intervento di ieri del nuovo Segretario del Tesoro USA non sia la causa, ma al massimo l’evento scatenante del calo.

Ieri Janet Yellen è intervenuta alla New York Times DealBook conference, presentata da Andrew Ross Sorkin della CNBC, ed ha dichiarato di non ritenere che bitcoin sia ampiamente utilizzato come meccanismo di transazione, e di ritenere invece che sia usato spesso per finanziamenti illeciti. Inoltre lo ha definito “un modo estremamente inefficiente di condurre transazioni”, visto che la quantità di energia consumata per l’elaborazione delle transazioni è “sbalorditiva”.

Queste dichiarazioni sono state rilasciate tre le 15:00 e le 16:00 CET di ieri, ovvero circa mezz’ora dopo il calo del prezzo di bitcoin che in pochi minuti ha portato il prezzo da 52.000$ a 48.000$ – ma nelle cinque ore precedenti era già sceso da 56.000$ a 52.000$. 

Quindi il calo repentino di ieri non può essere dovuto alle dichiarazioni di Yellen. 

Tuttavia appena dopo aver toccato i 48.000$, il prezzo di bitcoin ieri risalì, proprio in concomitanza con la diffusione delle dichiarazioni di Yellen, fino a tornare a 54.000$ nel corso del resto della giornata. 

Nella notte, a causa dei mercati asiatici, il prezzo è di nuovo sceso, tornando attorno a quota 48.000$ oggi. 

È probabile che queste dinamiche siano influenzate solo superficialmente dalle notizie che si susseguono sui mercati crypto, anche perchè Yellen, pur essendo l’ex governatore della Fed e l’attuale Segretario del Tesoro, ora svolge un ruolo chiaramente politico all’interno della nuova amministrazione Biden, pertanto le sue parole non vanno più considerate come quelle di un tecnico disinteressato alla ricerca del consenso, ma invece proprio come propaganda politica con il fine principale di acquisirlo.

Marco Cavicchioli
Marco Cavicchioli

"Classe 1975, Marco è stato il primo a fare divulgazione su YouTube in Italia riguardo Bitcoin. Ha fondato ilBitcoin.news ed il gruppo Facebook "Bitcoin Italia (aperto e senza scam)".

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.