banner
Le supercar Mazzanti vanno su blockchain con una STO
Le supercar Mazzanti vanno su blockchain con una STO
Altcoin

Le supercar Mazzanti vanno su blockchain con una STO

By Amelia Tomasicchio - 25 Feb 2021

Chevron down
Ascolta qui
download

Dopo 20 anni dalla sua fondazione, il produttore italiano di supercar Mazzanti ha deciso di lanciare una security token offering (STO) sulla piattaforma di STOKR che è basata su Liquid e non sulla più comune blockchain di Ethereum.

Le macchine di Mazzanti – la sede è a Pisa – di solito sono pezzi unici molto rari e realizzati solo su ordinazione, quindi vere opere d’arte per i collezionisti. 

Una STO su Liquid Network

Da domani Mazzanti ha deciso di accettare pagamenti in Bitcoin per le sue vetture Evantra e ora ha deciso di lanciare una STO da 999,999 euro su Liquid Network di Blockstream.

Arnab Naskar, co-founder di STOKR, ha spiegato:

“Scegliendo di raccogliere fondi attraverso un’offerta di security token, Mazzanti rende il suo marchio più accessibile ai collezionisti e agli appassionati di supercar rispetto alla maggior parte dei produttori di auto di lusso. Siamo entusiasti di lavorare con Mazzanti e di permettere agli investitori privati e professionali di partecipare attivamente alla crescita dell’azienda acquisendo una quota delle sue entrate future attraverso il nostro innovativo veicolo di raccolta fondi”.

Questi fondi raccolti in STO da Mazzanti serviranno per creare una nuova automobile dal nome hypercar Evantra Millecavalli R.

Come funzionerà la STO di Mazzanti

Su STOKR i clienti potranno comprare il token MZZ a 1 euro ciascuno, con un investimento minimo di 50 euro per cliente. MZZ dona il 50% delle revenue dell’edizione speciale di Evantra Millecavalli R. 

Questa è la prima volta che una casa automobilistica decide di organizzare una security token offering e di sicuro lo è in Italia.

Luca Mazzanti, founder di Mazzanti, ha dichiarato: 

“Sono orgoglioso di fare un ulteriore passo avanti nella crescita di Mazzanti Automobili e di coinvolgere direttamente molti appassionati nella produzione della nostra hypercar. Nella nostra continua ricerca dell’eccellenza e dell’innovazione, abbiamo subito riconosciuto il potenziale dei security token per il nostro obiettivo di inclusione ed espansione.”

Amelia Tomasicchio
Amelia Tomasicchio

Esperta di digital marketing, Amelia inizia a lavorare nel settore fintech nel 2014 dopo aver scritto la sua tesi di laurea sulla tecnologia Bitcoin. Precedentemente è stata un'autrice di Cointelegraph e CMO di Eidoo. Oggi è co-founder e direttrice di Cryptonomist.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.