I crypto investitori retail non sono scoraggiati
I crypto investitori retail non sono scoraggiati
Criptovalute

I crypto investitori retail non sono scoraggiati

By Marco Cavicchioli - 2 Mar 2021

Chevron down
Ascolta qui
download

Una nuova ricerca condotta dalla piattaforma crypto TotemFi rivela che la maggior parte degli investitori retail non sono scoraggiati dalla recente volatilità del mercato crypto.

Si tratta dei risultati di un sondaggio effettuato su 2.000 persone su diversi argomenti, tra cui anche la recente situazione di GameStop e le preoccupazioni legate alle istituzioni finanziarie tradizionali. 

Stando a questo sondaggio ben il il 54% degli investitori retail intervistati ammette di non essere ancora stato scoraggiato dalla volatilità del mercato crypto, tanto che la propria fiducia in Bitcoin come investimento rimane inalterata. Il 42% invece afferma che la volatilità ha influito sulla fiducia, mentre il restante 4% dichiara di non essere sicuro a riguardo. 

Un altro risultato a sorpresa è stato quello riguardante la percentuale del patrimonio netto che gli intervistati pensano dovrebbe essere detenuto in criptovaluta. Addirittura il 30% ha risposto dal 90% in su, con il 20% che ha risposto dal 10% a 30%. Segue il 17% di chi pensa che se ne debbano detenere tra il 30% ed il 50%, ed il 13%che ritiene si debba stare sotto il 10%. 

Il fatto però che il 62% degli intervistati ha dichiarato di ritenere le criptovalute il mercato per il quale gli investitori dovrebbero avere maggiore facilità di accesso fa ritenere che il campione preso in esame potrebbe essere decisamente schierato a favore di questa nuova asset class.

D’altro canto però il 36% afferma anche che la recente situazione legata a GameStop ha fatto perdere loro completamente la fiducia nelle istituzioni finanziarie tradizionali. Il 21% dice di fidarsi un po’ meno di prima, e solamente il 7% afferma che il proprio livello di fiducia è rimasto lo stesso di prima.

Inoltre il 41% dei partecipanti ha citato la corruzione come la principale fonte di preoccupazione per le istituzioni finanziarie centralizzate tradizionali, seguita dalle elevate barriere all’ingresso (29%), dai troppi intermediari (18%) e dalla cybersecurity (6%). Solo il 6% dichiara di non avere nessuna preoccupazione a riguardo. 

La fiducia degli investitori crypto retail

TotemFi è una piattaforma di previsione DeFi lanciata di recente, ed il CEO Jolyon Layard-Horsfall ha commentato questi risultati dicendo: 

“Storicamente, la strada per arrivare a marzo è un periodo molto volatile nei mercati delle criptovalute. Lo scorso marzo BTC è sceso del 28,9% e nel marzo 2018 del 39,9%. Tuttavia, in tutti i casi il prezzo è rapidamente rimbalzato e le correzioni di marzo sono spesso seguite da lunghe corse rialziste e, spesso, da nuovi massimi storici. I risultati di questo sondaggio mostrano indubbiamente che gli investitori sono consapevoli di queste tendenze storiche e si rifiutano di lasciare che brevi periodi di volatilità scuotano la loro fiducia nei solidi fondamentali e nel potenziale di crescita di BTC”.

Marco Cavicchioli

"Classe 1975, Marco è stato il primo a fare divulgazione su YouTube in Italia riguardo Bitcoin. Ha fondato ilBitcoin.news ed il gruppo Facebook "Bitcoin Italia (aperto e senza scam)".

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.