banner
Attenzione: Valentino Rossi non ha investito in bitcoin
Attenzione: Valentino Rossi non ha investito in bitcoin
Sicurezza

Attenzione: Valentino Rossi non ha investito in bitcoin

By Marco Cavicchioli - 2 Mag 2021

Chevron down
Ascolta qui
download

Da qualche tempo a questa parte circola un articolo che sostiene che Valentino Rossi abbia investito in bitcoin. 

Anzi, l’articolo sostiene addirittura che il famoso campione italiano di motociclismo avrebbe rivelato in TV, ad Uno Mattina, o alla Vita in Diretta, o a Che Tempo Che Fa, che sta guadagnando moltissimo con il trading automatico di criptovalute. 

Si tratta di una notizia completamente falsa, che serve a promuovere truffe come quella di Bitcoin Prime, Bitcoin Profit, Bitcoin Code, Bitcoin Revolution, Bitcoin System o similari. 

Il fatto che sia una notizia falsa lo si capisce subito confrontando l’indirizzo del sito web su cui è pubblicato l’articolo con la testata mostrata in alto. 

Queste notizie false infatti vengono spesso spacciate per articoli pubblicati su La Repubblica, o Caffeina Magazine, ma l’indirizzo del sito web su cui risultano pubblicati non corrisponde. 

Ovvero sono articoli che non sono pubblicati su testate importanti, ma vengono spacciati per tali dai truffatori che li pubblicano. 

Il fatto stesso che l’immagine della testata riportata in alto sia falsa, perché non corrisponde a quella del sito su cui vengono pubblicati, rende immediatamente evidente che si tratta di un articolo fasullo. 

Anzi, solitamente quasi tutto ciò che viene riportato all’interno dell’articolo è fasullo. 

La truffa che cita Valentino Rossi e Bitcoin

Ad esempio nel caso di Valentino Rossi, effettivamente è stato ospite in varie trasmissioni televisive, ma non ha mai dichiarato nulla a proposito di bitcoin o del trading automatico di criptovalute. Pertanto la notizia falsa riposta alcune informazioni corrette – a dire il vero ben poche – mescolate a numerose informazioni false che servono per convincere i malcapitati a regalare soldi ai truffatori che l’hanno pubblicata. 

Infatti le presunte piattaforme per il trading automatico che vengono pubblicizzate in realtà sono solamente siti web che consentono agli ingenui di inviare loro del denaro. Non fanno alcun tipo di trading, e non consentono di ottenere alcun guadagno. Anzi, una volta inviati loro dei soldi, questi non torneranno più indietro. 

Valentino Rossi non c’entra assolutamente nulla con questa truffa, così come non c’entra Bitcoin: i loro nomi altisonanti vengono solamente utilizzati, a sproposito, dai truffatori per rendere più convincente il loro tentativo di raggiro. Purtroppo, a quanto pare, questa tipologia di truffa continua a funzionare. 

Marco Cavicchioli
Marco Cavicchioli

"Classe 1975, Marco è stato il primo a fare divulgazione su YouTube in Italia riguardo Bitcoin. Ha fondato ilBitcoin.news ed il gruppo Facebook "Bitcoin Italia (aperto e senza scam)".

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.