banner
Nigeria: boom delle rimesse in bitcoin
Nigeria: boom delle rimesse in bitcoin
Bitcoin

Nigeria: boom delle rimesse in bitcoin

By Marco Cavicchioli - 14 Giu 2021

Chevron down

In Nigeria si sta verificando una vera e propria esplosione delle rimesse in bitcoin

Molti stati in via di sviluppo infatti ricevono dall’estero rimesse in denaro da parte di loro cittadini emigrati che inviano in patria parte dei loro guadagni. 

Tali rimesse vengono solitamente inviate con strumenti obsoleti che, oltre ad essere lenti, sono soprattutto decisamente costosi. 

Invece una transazione transfrontaliera in bitcoin può essere rapida e decisamente più economica, sia che avvenga on-chain, sia che avvenga tramite Lightning Network, il second layer di bitcoin che rende tali transazioni praticamente immediate ed estremamente economiche. 

D’altronde ad esempio la decisione di El Salvador di rendere bitcoin valuta a corso legale nel paese è dovuta in parte anche proprio al crescente utilizzo dei salvadoregni di BTC come moneta per l’invio di rimesse dall’estero. 

Qualcosa di simile sta accadendo anche in Nigeria, dove lo scorso anno le rimesse ricevute in valuta tradizionale sono crollate da 2,5 miliardi di dollari a 55 milioni. 

In altre parole sono diminuite del 98% nel 2020 perché le persone hanno iniziato a preferire l’utilizzo di BTC per questo scopo. 

La Nigeria guida la “rivoluzione Bitcoin”

Secondo il fondatore di Twitter, Jack Dorsey, c’è la possibilità che la Nigeria guidi una sorta di “rivoluzione” che riguarda l’adozione di bitcoin in Africa. 

Infatti la star del football americano Russell Okung, di origine nigeriane e noto sostenitore di Bitcoin, ha inviato una lettera aperta al presidente Muhammadu Buhari con la quale suggerisce esplicitamente di seguire l’esempio di El Salvador. 

È noto che molti nigeriani nutrano un sincero interesse nei confronti delle criptovalute, e visto il crescente utilizzo nel paese specificatamente di bitcoin per la ricezione di rimesse dall’estero, è lecito attendersi che perlomeno la popolazione potrebbe essere d’accordo nell’adozione di BTC come valuta nazionale accanto alla Naira nigeriana (NGN) che negli ultimi 5 anni ha perso il 50% del proprio valore rispetto al dollaro USA, di cui l’8% solamente nell’ultimo mese. 

In altre parole in Nigeria sembrano esserci effettivamente ed oggettivamente le condizioni affinché il paese possa decidere di seguire l’esempio di El Salvador.

Marco Cavicchioli
Marco Cavicchioli

"Classe 1975, Marco è stato il primo a fare divulgazione su YouTube in Italia riguardo Bitcoin. Ha fondato ilBitcoin.news ed il gruppo Facebook "Bitcoin Italia (aperto e senza scam)".

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.