banner
Square investe 5 milioni nel mining insieme a Blockstream
Square investe 5 milioni nel mining insieme a Blockstream
Mining

Square investe 5 milioni nel mining insieme a Blockstream

By Marco Cavicchioli - 18 Giu 2021

Chevron down

Square ha deciso di investire 5 milioni di dollari in un progetto insieme a Blockstream. 

Nell’annuncio ufficiale infatti si legge che le due società hanno deciso di collaborare per costruire negli USA una struttura di mining di bitcoin open-source e ad energia solare.

Inoltre intendono anche fornire trasparenza riguardo l’economia del progetto, e rendere pubbliche le conoscenze acquisite nella costruzione di questa farm alimentata da energie rinnovabili per dimostrare che il mining di bitcoin con energia rinnovabile può aiutare a guidare la transizione verso l’utilizzo di forme di energia pulite.

Square è la società fondata dal fondatore di twitter Jack Dorsey, già coinvolta direttamente con bitcoin sia per quanto riguarda attività di sviluppo, sia anche solo semplicemente per averci investito.

Blockstream invece è in assoluto una delle principali società al mondo di sviluppo in ambito Bitcoin.

Square intende investire 5 milioni di dollari nella realizzazione di questa struttura, mentre Blockstream fornirà infrastrutture e competenze.

Il progetto di Square e Blockstream per il mining di Bitcoin

La struttura consisterà in una proof-of-concept per una mining farm di bitcoin su larga scala che utilizzi il 100% di energia rinnovabile.

Blockstream oltretutto mina già bitcoin con energia rinnovabile, visto che risulta anche essere particolarmente conveniente, e con questa iniziativa intende condividere le proprie conoscenze per creare un modello da cui altre aziende possano imparare qualcosa.

L’obiettivo però è anche quello di dimostrare empiricamente che Bitcoin potrebbe accelerare il passaggio verso un futuro più sostenibile.

Blockstream attualmente utilizza strutture che producono energia solare, progettate per essere scalabili in modo da consentire eventualmente di aggiungere ulteriore capacità e supportare un maggior numero di partecipanti.

Il progetto, nelle intenzioni dei promotori, avrà anche una dashboard pubblica liberamente accessibile che mostrerà in tempo reale le principali metriche relative alle prestazioni della mining farm. 

Visto che di fatto il consumo energetico di Bitcoin non può realisticamente essere abbattuto, sarebbe importante perlomeno che si riuscisse ad evitare il più possibile il ricorso a fonti energetiche inquinanti, e ciò si potrà ottenere solo grazie a mining farm che rendano più conveniente l’utilizzo di fonti rinnovabili.

Marco Cavicchioli
Marco Cavicchioli

"Classe 1975, Marco è stato il primo a fare divulgazione su YouTube in Italia riguardo Bitcoin. Ha fondato ilBitcoin.news ed il gruppo Facebook "Bitcoin Italia (aperto e senza scam)".

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.