banner
Quotazione di bitcoin in ripresa?
Quotazione di bitcoin in ripresa?
Bitcoin

Quotazione di bitcoin in ripresa?

By Marco Cavicchioli - 2 Lug 2021

Chevron down
Ascolta qui
download

Secondo alcuni analisti, la quotazione del prezzo di bitcoin potrebbe essere in ripresa. 

Dopo il crollo di fine aprile e di inizio maggio, conclusosi il 19 maggio con il flash crash durante il quale il prezzo di BTC toccò i 30.000$, si è innescato un periodo di lateralizzazione relativamente lungo con oscillazioni del prezzo comprese tra circa 30.000$ e 40.000$. 

Durante queste sei settimane il picco minimo si è toccato il 22 giugno, quando il prezzo scese sotto quota 29.000$ per un breve lasso di tempo, mentre il massimo si è toccato il 20 maggio oltre quota 41.500$, sempre però per un breve lasso di tempo. 

Tuttavia alcuni dati on-chain sembrano suggerire che la fase di lateralizzazione potrebbe essere in procinto di terminare, con il prezzo di bitcoin che potrebbe tornare a crescere. 

Le analisi sulle quotazioni di Bitcoin

Ad esempio l’analista Willy Woo durante una recente intervista per il podcast “What Bitcoin Did” ha sostenuto che la fase bearish innescatasi a metà aprile si sia esaurita, proprio perché alcuni indicatori on-chain danno segnali di ripresa, e perché bitcoin viene di nuovo acquistato da investitori che intendono tenerlo sul lungo periodo.

Secondo Woo il mercato di bitcoin attualmente non sarebbe in ​​una tipica fase ribassista, ma sarebbe invece in una fase di accumulo durante la quale molti BTC cambiano di mano passando da quelle deboli a quelle forti, ovvero a coloro che lo comprano per tenerlo. 

Tuttavia l’attuale fase sarebbe in gran parte speculativa, con un ciclo differente da quelli del passato. 

Woo sostiene che i recenti movimenti del prezzo di bitcoin assomigliano a quelli dello schema di accumulo di Wyckoff, ed il recente calo sotto i 29.000 dollari potrebbe essere il test finale del bottom. 

Anche Santiment ha rilevato una dinamica simile, visto che proprio a partire da metà maggio la percentuale di BTC detenuti sugli exchange è in netto e costante calo. 

Da questo punto di vista l’attuale livello è simile a quello di inizio gennaio, ovvero poco prima che si innescasse la mini-bolla speculativa di febbraio e marzo, poi scoppiata a metà aprile. 

Anche altri analisti hanno sottolineato come vi siano diverse metriche on-chain che facciano pensare ad una possibile ripresa a breve del prezzo di bitcoin, ma non sono tutti d’accordo. 

In particolare alcuni si dicono preoccupati a causa del fatto che il prezzo attuale sia nettamente inferiore a quello indicato ad esempio dal modello stock-to-flow di PlanB, visto che questo modello è ormai preso in grande considerazione, ma indica in questo momento un prezzo di riferimento addirittura di 76.000$. 

Tuttavia questo modello pone il culmine della bullrun del 2021 il 17 agosto, mentre storicamente invece le bullrun annuali del prezzo di bitcoin hanno sempre avuto un culmine compreso tra la fine di novembre e la metà di dicembre. 

C’è anche chi sostiene che per continuare la bullrun iniziata a dicembre 2020 giugno avrebbe dovuto chiudersi con un prezzo superiore ai 34.500$, ed in effetti il prezzo di chiusura del 30 giugno è stato di circa 35.000$. 

È possibile che un eccesso di entusiasmo, legato forse ad una curva dello stock-to-flow troppo rapida (e quindi ripida), abbia spinto esageratamente in alto il prezzo di bitcoin nei primi mesi dell’anno, generando poi un eccesso di paura nel momento in cui, sgonfiandosi l’eccesso di entusiasmo, il prezzo è tornato su livelli più consoni al trend sul lungo periodo. 

Una volta che l’eccesso di paura dovesse terminare, il prezzo di bitcoin potrebbe riprendere la sua corsa. D’altronde da qualche giorno a questa parte ad esempio l’indice della paura e dell’entusiasmo sui mercati crypto è decisamente in risalita rispetto ai picchi minimi toccati fino ad un paio di settimane fa.

Marco Cavicchioli
Marco Cavicchioli

"Classe 1975, Marco è stato il primo a fare divulgazione su YouTube in Italia riguardo Bitcoin. Ha fondato ilBitcoin.news ed il gruppo Facebook "Bitcoin Italia (aperto e senza scam)".

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.