“;}
?>

Goldman Sachs: Ethereum è la crypto con le maggiori potenzialità
Goldman Sachs: Ethereum è la crypto con le maggiori potenzialità
Ethereum

Goldman Sachs: Ethereum è la crypto con le maggiori potenzialità

By Marco Cavicchioli - 7 Lug 2021

Chevron down
Ascolta qui
download

Secondo un recente report di Goldman Sachs, Ethereum sarebbe la criptovaluta con le maggiori potenzialità. 

Lo riferisce Business Insider, che rivela che nella nota Goldman Sachs scrive: 

“[ETH] attualmente sembra la criptovaluta con il più alto potenziale di utilizzo reale in quanto Ethereum, la piattaforma di cui è la valuta digitale nativa, è la piattaforma di sviluppo più popolare per le applicazioni basate su smart contract”. 

Business Insider, che non ha riferito la fonte da cui avrebbe ricevuto questo report, ipotizza anche che secondo il colosso bancario ETH potrebbe anche superare BTC per capitalizzazione di mercato, sebbene Bitcoin abbia un brand più forte dato il vantaggio di essere arrivata per prima. Tuttavia Bitcoin avrebbe pochi casi d’uso reali ed avrebbe una velocità delle transazione troppo lenta. 

In realtà, con Lightning Network, ad esempio già ampiamente utilizzato in El Salvador, le transazioni in BTC sono già più veloci ed economiche rispetto a quelle su Ethereum, e questo non è l’unico elemento che può far presumere che Goldman Sachs forse sia ancora solamente ad un livello iniziale di comprensione del settore crypto. 

La cosa curiosa è che qualche settimana fa, invece, l’Head of Commodities Research di Goldman Sachs, Jeff Currie, dimostrò di avere un’idea molto chiara e precisa del ruolo che si sta ritagliando bitcoin all’interno dei mercati finanziari globali, lasciando da parte Ethereum perché semplicemente ha un ruolo differente. 

Nella stessa nota Goldman Sachs rivela anche di ritenere che nè ETH nè BTC saranno in grado di superare a breve l’oro, in particolare a causa dell’elevata volatilità. 

Poi però chiarisce dicendo:

“L’oro è in competizione con le criptovalute nella stessa misura in cui compete con altri asset rischiosi come azioni e materie prime cicliche. Consideriamo l’oro come una copertura difensiva contro l’inflazione e le criptovalute come una copertura risk-on contro l’inflazione”. 

Quindi la nota di Goldman Sachs recepisce le ipotesi di Currie, ma riferendole non soltanto a bitcoin, come fa invece correttamente il suo Head of Commodities Research, ma alle criptovalute in generale, dimenticandosi che la stragrande maggioranza delle criptovalute non è affatto, ed in alcun modo, una copertura contro l’inflazione. 

La nota inoltre aggiunge: 

“Questa competizione tra le criptovalute è un altro fattore di rischio che impedisce loro di diventare un bene rifugio in questa fase”. 

Bitcoin vs Ethereum?

Tra Bitcoin ed Ethereum non c’è nessuna competizione. Ethereum è in competizione con altre piattaforme simili, come Binance Smart Chain o Cardano, ma di fatto Bitcoin ad oggi non ha alcun reale competitor. 

L’idea che Ethereum fosse, o potesse essere, un competitor di Bitcoin è in circolazione ormai da diverso tempo, tanto che la stessa ipotesi che ETH possa superare BTC per capitalizzazione di mercato emerge costantemente, da anni, quando il suo prezzo aumenta di più di quello di bitcoin, come nel corso del 2021. 

Tuttavia, l’ipotesi che queste due criptovalute siano in competizione è decisamente sorpassata, se non addirittura tramontata, ed anche la questione che riguarda il sorpasso della capitalizzazione di mercato si è rivelata già diverse volte fallace. Rimane comunque un’ipotesi per certi versi plausibile, ma il trend del prezzo di ETH sembra dipendere ancora troppo da quello di BTC perchè realmente ci si possa immaginare a breve una divergenza tra i due trend che possa realmente portare ETH a superare BTC per capitalizzazione di mercato.

Marco Cavicchioli

"Classe 1975, Marco è stato il primo a fare divulgazione su YouTube in Italia riguardo Bitcoin. Ha fondato ilBitcoin.news ed il gruppo Facebook "Bitcoin Italia (aperto e senza scam)".

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.