banner
Paypal rimuove i limiti di acquisto annuali di bitcoin
Paypal rimuove i limiti di acquisto annuali di bitcoin
Criptovalute

Paypal rimuove i limiti di acquisto annuali di bitcoin

By Eleonora Spagnolo - 16 Lug 2021

Chevron down
Ascolta qui
download

Paypal porta gli acquisti di bitcoin a 100.000 dollari la settimana. Viene di fatto incrementato il limite massimo di acquisto precedentemente fissato a 20.000 dollari la settimana. Inoltre, viene rimosso anche il limite annuale di acquisto che era a 50.000 dollari.

Paypal ha quindi deciso di incrementare di cinque volte la possibilità di acquisto settimanale e di rimuovere il tetto annuale.

Ha spiegato Jose Fernandez da Ponte, VP & GM, della sezione di Paypal dedicata a blockchain, crypto e valute digitali:

“Come parte dei nostri sforzi per soddisfare le esigenze in continua evoluzione dei nostri clienti, siamo lieti di annunciare che abbiamo recentemente aumentato i limiti di acquisto di criptovalute per i clienti PayPal idonei negli Stati Uniti a 100.000 dollari a settimana senza limite di acquisto annuale. Questi cambiamenti permetteranno ai nostri clienti di avere più scelta e flessibilità nell’acquisto di criptovalute sulla nostra piattaforma”.

Paypal inoltre continuerà e rilasciare delle guide e dei materiali educativi per i clienti per:

“aiutare a demistificare alcune idee sbagliate che i clienti possono avere sulle criptovalute”. 

Conclude da Ponte:

“Non vediamo l’ora di lavorare con i nostri clienti mentre esplorano le criptovalute con PayPal e di sentire i miglioramenti che vorrebbero vedere nei nostri servizi”.

Paypal incorona bitcoin

Le novità di Paypal si applicano a tutte le criptovalute supportate. Sin dal lancio del servizio di compravendita di criptovalute, Paypal ha abilitato il servizio solo per 4 monete:

  • Bitcoin;
  • Ethereum;
  • Litecoin;
  • Bitcoin Cash.

L’acquisto si rivela molto semplice, direttamente dall’app si può accedere alla sezione crypto e fare l’acquisto. Inoltre Paypal ha recentemente implementato la funzione di pagamento con criptovalute. Infine, rispetto al lancio iniziale, adesso è anche possibile prelevare bitcoin e crypto, che dunque possono essere spostati anche su wallet esterni.

Questa politica sta portando a far crescere nettamente il volume di scambi in bitcoin sulla piattaforma.

La scelta di Paypal e la svolta annunciata oggi confermano la volontà del servizio finanziario di implementare le possibilità offerte ai suoi utenti in ambito crypto.

Tuttavia al momento le criptovalute su Paypal sono disponibili solo per gli utenti degli Stati Uniti. 

La reazione di bitcoin

Quando ad ottobre 2020 Paypal annunciò il lancio del servizio di criptovalute, diede il via al rally di bitcoin che a dicembre tornò di nuovo a toccare i 20.000 dollari. Poi ad aprile bitcoin sarebbe arrivato 65.000 dollari.

Oggi la notizia relativa a Paypal non ha avuto lo stesso effetto su bitcoin. BTC infatti oggi perde quasi il 3% e torna sui 31.600 dollari. Ma è da tempo oramai che bitcoin oscilla tra i 30.000 e i 35.000 dollari e sembra non riuscire a sfondare il muro dei 35.000.

Eleonora Spagnolo
Eleonora Spagnolo

Giornalista con la passione per il web e il mondo digitale. È laureata con lode in Editoria multimediale all’Università La Sapienza di Roma e ha frequentato un master in Web e Social Media Marketing.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.