banner
Il market cap delle criptovalute supera i $ 2.000 miliardi
Il market cap delle criptovalute supera i $ 2.000 miliardi
Criptovalute

Il market cap delle criptovalute supera i $ 2.000 miliardi

By Eleonora Spagnolo - 16 Ago 2021

Chevron down
Ascolta qui
download

Il market cap del settore delle criptovalute è tornato di nuovo sopra i 2.000 miliardi di dollari. Non accadeva da maggio, cioè da quando il mercato ha improvvisamente invertito la rotta, virando verso il negativo.

A trascinare nuovamente la capitalizzazione totale oltre i 2 miliardi di dollari c’è soprattutto bitcoin. BTC infatti dopo aver toccato l’apice a 65.000 dollari il 14 aprile, aveva lentamente perso valore fino al crash del 19 maggio, quando la Cina aveva annunciato un nuovo ban su BTC. 

Questo aveva portato progressivamente il mercato in una fase bearish, con bitcoin che addirittura era sceso fin sotto i 30.000 dollari per diverse volte. Adesso che BTC sta recuperando, sta di nuovo trascinando il settore,

Le altcoin che stanno facendo crescere il market cap delle criptovalute

A dire la verità, anche le altcoin non stanno sfigurando.

Infatti, a differenza del precedente hype, al momento BTC non ha ancora tagliato il traguardo di 1.000 miliardi di capitalizzazione, essendo fermo a poco meno di 900 miliardi. Mentre Ethereum ha progressivamente guadagnato quota di mercato portandosi fino al 19%, mentre BTC al contrario ha visto la sua dominance erodersi, passando progressivamente dal 70% all’attuale 44%.

Proprio Ethereum è la regina delle altcoin, e complici i suoi aggiornamenti del protocollo, sta guadagnando sia nel valore sia in interesse. Attualmente vale 3.200 dollari. Anche se è ancora lontana dal recordi di 4.300 dollari messo a segno a maggio, i continui aggiornamenti che porteranno al definitivo passaggio dall’algoritmo di consenso Proof of Work alla Proof of Stake promettono di essere dirimenti per il futuro di ETH. Tanto che c’è chi ipotizza che il flippening, ovvero il sorpasso di ETH su BTC, non sia più fantascienza.

Ad ogni modo ETH in questo momento ha una capitalizzazione di poco inferiore ai 400 miliardi di dollari (384 per la precisione).

Tutte le altre criptovalute seguono a distanza ma di erto non sfigurano. Non c’è solo Tether, lievitata da 30 a 60 miliardi di capitalizzazione nel corso del 2021. Ma c’è anche Cardano (ADA), protagonista di un vero e proprio rally che la sta riportando ad un passo dall’ATH di maggio, quando aveva toccato i 2.46 dollari. Attiualmente ADA vale 2,18 dollari. Come per Ethereum, i continui miglioramenti del progetto che sta diventando un’alternativa sempre più valida ad Ethereum, stanno attirando entusiasti e investitori. Il suo market cap è salito fino a 70 miliardi di dollari.

In questo scenario merita una menzione anche XRP. A fine 2020 la criptovaluta di Ripple sembrava destinata ad eclissarsi vista la causa contro la SEC. In questi giorni invece il prezzo ha ripreso a salire arrivando di nuovo oltre il dollaro, a 1,28 dollari per la precisione, con un market cap a 60 miliardi.

Ultima crypto da citare è Dogecoin. La memecoin per eccellenza continua a stupire e soprattutto continua a diventare autonoma da Elon Musk. Nei mesi scorsi sembrava che il destino di DOGE fosse legato ai tweet del CEO di Tesla. Invece le performance di questi giorni, trascinate anche dalle dichiarazioni di Mark Cuban, dimostrano che Dogecoin sta diventando un mezzo di pagamento accettato. Insomma, non è più solo uno scherzo.

Queste, e altre 11.200 criptovalute attualmente listate su Coinmarketcap su 393 exchange stanno contribuendo alla crescita della capitalizzazione totale. Dopo aver tagliato i 2.000 miliardi di dollari, non resta che attendere per capire quale sarà il prossimo step.

Eleonora Spagnolo
Eleonora Spagnolo

Giornalista con la passione per il web e il mondo digitale. È laureata con lode in Editoria multimediale all’Università La Sapienza di Roma e ha frequentato un master in Web e Social Media Marketing.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.