banner
Vendita illegale di NFT: il cantante Till Lindemann accusato dal Museo Ermitage
Vendita illegale di NFT: il cantante Till Lindemann accusato dal Museo Ermitage
Digital Art Rights

Vendita illegale di NFT: il cantante Till Lindemann accusato dal Museo Ermitage

By Redazione Digital Art Rights - 25 Ago 2021

Chevron down
Ascolta qui
download

Il frontman della band tedesca di rock metal Rammstein, Till Lindemann, sta vendendo l’NFT di un video musicale girato al Museo Ermitage di San Pietroburgo, scatenando una diatriba legale con l’istituzione che nega di aver dato l’autorizzazione.   

Non solo grandi vendite nel mercato NFT. Sono sempre di più le cause legali che si collocano nel panorama delle crypto: tra copyright, diritti di utilizzazione economica delle immagini o addirittura di distruzione dell’opera fisica, non mancano le notizie legate proprio a chi si oppone a un uso “troppo libero” degli NFT.

I casi in questi mesi non sono certo mancati.

A maggio sulla piattaforma OpenSea è stata annullata la vendita di un NFT legato all’opera di Jean-Michel Basquiat Free Comb with Pagoda (1986) che grazie all’acquisto, a partire da un’offerta minima di 1 ETH, chiunque avrebbe avuto la facoltà di “decostruire” il Basquiat originale. 

Ma sono entrati in gioco tutela e diritti, con conseguente annullamento dell’asta dopo l’intervento dell’Archivio Basquiat. Infatti, il responsabile dell’archivio David Stark ha dichiarato:

«La proprietà di Jean-Michel Basquiat possiede il copyright dell’opera d’arte a cui si fa riferimento. Nessuna licenza o diritto è stato ceduto al venditore e l’NFT è stato successivamente rimosso dalla vendita».

Recente è il caso nel panorama musicale del cantante tedesco Lindemann, il quale ha creato la “NFTill Collection” in vendita sul marketplace Twelve  x Twelve. Il frontman dei Rammstein dopo aver registrato al Museo dell’Ermitage di San Pietroburgo a maggio 2021 il videoclip della canzone russa “Lubimy Gorod” (Beloved City) ha ritenuto poi opportuno mintare il video One Shot Video Hermitage Edition per metterlo in vendita in 10 edizioni a 100.000€.

Secondo quanto dichiarato poi dal Museo, il cantante ha di fatto violato l’accordo per il suo utilizzo.

L’uso di immagini di oggetti della collezione del museo e arredi nella collezione […] non è stato concordato con il museo,

Questo ha scritto l’Ermitage, aggiungendo che il cantante non ha risposto a un avviso in cui si segnalava la violazione del politica delle licenze. Gli NFT in offerta, sostiene il museo, sono illegali.

Il museo menziona anche che

il signor Lindemann ha firmato personalmente un contratto con l’Ermitage che gli consente di utilizzare le immagini dell’Ermitage e tutti i materiali preparati esclusivamente per il video musicale“.

Al momento tutti gli NFT parte della collezione “NFTill” risultano ancora invenduti. 

Redazione Digital Art Rights
Redazione Digital Art Rights

Art Rights, prima piattaforma per la gestione, valorizzazione e certificazione delle opere d'arte digitali e fisiche in Blockchain supporta Artisti, Collezionisti e Operatori del settore. In esclusiva per The Cryptonomist, la Redazione Digital di Art Rights Magazine ti racconta il mondo dell’arte come nessuno ha mai fatto, con le novità del mondo Digital, Crypto e NFT tra notizie, mercato e protagonisti.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.