Robinhood, investimenti ricorrenti in crypto e Dogecoin ringrazia
Robinhood, investimenti ricorrenti in crypto e Dogecoin ringrazia
Criptovalute

Robinhood, investimenti ricorrenti in crypto e Dogecoin ringrazia

By Eleonora Spagnolo - 9 Set 2021

Chevron down
Ascolta qui
download

Robinhood lancia la funzione degli investimenti ricorrenti in criptovalute. A trarne vantaggio potrebbe essere Dogecoin.

Come funzionano gli investimenti ricorrenti in criptovalute su Robinhood

La strategia degli investimenti ricorrenti prevede che l’utente selezioni un periodo determinato entro cui fare un acquisto di criptovalute. Può scegliere di effettuare l’acquisto:

  • giornalmente, 
  • settimanalmente,
  • due volte a settimana,
  • mensilmente. 

L’importo minimo è di 1 dollaro. 

Questa strategia è molto utile per ripararsi dalla volatilità del mercato e consente al trader di non investire una determinata somma tutta in un’unica soluzione. 

Inoltre Robinhood non applicherà commissioni. Spiega infatti l’azienda, che attraverso Robinhood si potranno fare investimenti ricorrenti su più criptovalute senza incappare nelle fee. Anzi, sottolinea la piattaforma, questo la contrappone ad altri exchange che per gli investimenti ricorrenti applicano fino al 4% di costi di commissione.

Robinhood al contrario consente ai trader di investire una qualsiasi cifra, trovando poi nel loro portafoglio la cifra corrispondente in criptovaluta. 

Anche questo rientra nella strategia di Robinhood di rendere la finanza democratica. 

Spiegano da Robinhood:

“La nostra missione è quella di democratizzare la finanza per tutti. Non importa quale sia il tuo obiettivo – far crescere il tuo portafoglio crypto, diventare un coiner completo, creare un piano di investimento a lungo termine – gli investimenti ricorrenti possono aiutarti a raggiungerlo con meno stress e problemi”.

Il rapporto tra Robinhood e Dogecoin

L’introduzione degli investimenti ricorrenti per le criptovalute su Robinhood avvantaggia una crypto in particolare, Dogecoin.

DOGE è la criptovaluta più scambiata sulla popolare app di trading dedicata agli investitori retail. 

Nel report del Q2 2021 di Robinhood è emerso che il 62% delle entrate in criptovalute è rappresentato proprio da transazioni nella più celebre delle meme coin. È facile ipotizzare che gli amanti di DOGE potranno utilizzare questa funzione impostando gli investimenti ricorrenti.

Del resto DOGE si è dimostrata molto volatile, ma al momento resiliente al mercato. Ecco perché la strategia degli investimenti ricorrenti può rivelarsi particolarmente utile e magari attirerà nuovi investitori.

Dogecoin Robinhood
Robinhood e Dogecoin nuove linee di libertà

La popolarità di Robinhood

Dal canto suo Robinhood è salita agli onori delle cronache durante il lockdown della scorsa primavera 2020. Molti giovani e giovanissimi negli Stati Uniti (il solo paese dove l’app è attiva), hanno scaricato l’app per iniziare a fare investimenti, trovando una fonte di guadagno alternativa in un periodo di crisi economica ed occupazionale causata dalla pandemia.

Ma a gennaio scorso si è verificato l’episodio che ha cambiato per sempre la storia della finanza: lo short squeeze sulle azioni di Gamestop (GME). Tanti piccoli investitori retail che si erano coordinati sul gruppo Reddit WallstreetBets hanno utilizzato Robinhood per far lievitare il prezzo delle azioni GME, mettendo in ginocchio almeno un paio di hedge fund. 

Anche per il prezzo di Dogecoin è stata usata la stessa tecnica. Forte della spinta di WallStreetBets e dei continui tweet di Elon Musk, la criptovaluta è passata in breve tempo dal valere pochi millesimi di dollaro fino a 70 centesimi raggiunti a maggio.Attualmente vale 26 cent.

Ora non resta che attendere come reagirà la crypto a questa nuova funzione introdotta da Robinhood, e vedere che effetto avrà su prezzo e acquirenti. 

Eleonora Spagnolo

Giornalista con la passione per il web e il mondo digitale. È laureata con lode in Editoria multimediale all’Università La Sapienza di Roma e ha frequentato un master in Web e Social Media Marketing.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.