Boom delle crypto valute in India nel 2021
Boom delle crypto valute in India nel 2021
Criptovalute

Boom delle crypto valute in India nel 2021

By Vincenzo Cacioppoli - 20 Set 2021

Chevron down
Ascolta qui
download

Secondo un report di Chainalysis nell’ultimo anno si è assistito ad un vero e proprio boom dell’uso e del trading in criptovalute in India. 

I piccoli centri indiani portano avanti la linea delle criptovalute

Circa 15 milioni di indiani avrebbero investito in criptovalute, in un Paese in cui i cittadini sono in possesso di circa 25000 tonnellate d’oro, il valore delle criptovalute da aprile 2020 a maggio 2021 è passato da 923 milioni di dollari a circa 6,6 miliardi di dollari, con una crescita del 623%. 

La piu grande piattaforma per criptovalute del Paese CoinSwitch Kuber negli ultimi dodici mesi ha raggiunto i 6 milioni di utenti.

Ma la cosa che forse sorprende maggiormente è che questo vero e proprio boom non si registra tanto nella grandi metropoli, ma soprattutto nei piccoli centri.

Una inchiesta del giornale indiano Indian Times registra i dati di un piccolo exchange locale, Wazirx, che avrebbe registrato un aumento degli utenti dai piccoli centri abitati del 2648%.

Il profilo del nuovo investitore in crypto in India  è giovane e laureato

L’inchiesta dell’Indiana Times ha mostrato anche quale sia il profilo dei nuovi investitori in criptovalute nel Paese indiano. 

I principali exchange del paese hanno registrato un boom di giovani utenti, laureati e con una propensione al rischio abbastanza elevata  

I responsabili di Wazirx interpellati dal giornale hanno affermato che il loro utente tipo che abita nelle piccole città indiane ha un’età inferiore ai 35 anni ed è nella maggior parte dei casi laureato.

Questo rispecchia come il mercato sia maturo verso nuove forme di investimento che non devono per forza essere l’acquisto delle principali criptovalute, ma anche in nuovi settori come quello degli NFT e della finanza decentralizzata.

Interessante anche il dato che riguarda il numero crescente di donne che investono sulle criptovalute. Nell’ultimo anno il loro numero è cresciuto del 15%, portando la percentuale di donne al 35% del totale di investitori.

India criptovalute
L’India e il  nuovo volto delle criptovalute

Grande incertezza regolatoria nel Paese

Malgrado questi dati, però, il mondo delle criptovalute deve fare i conti con un sistema regolatorio piuttosto confuso. 

Nel 2018 quando l’interesse nel Paese verso le criptovalute ha iniziato ad espandersi anche fra la gente comune, la banca centrale indiana (RBI) ha imposto alle banche una sorta di bando nel facilitare e permettere gli investimenti e le transazioni in criptovalute. 

Solo nel maggio del 2020 la Corte suprema ha imposto di togliere questo divieto perché non esistevano i presupposti legali per una simile misura.

Secondo alcune fonti il governo starebbe pensando ad una legge ad hoc da far approvare al Parlamento che ponga forti limitazioni agli investimenti nelle criptovalute e a tutte le attività ad esse legate, compreso il mining, che in India è piuttosto diffuso. 

Le fonti ministeriali limitano gli asset

Secondo il Ministro delle finanze indiano il governo dovrebbe limitare fortemente gli investimenti in asset così rischiosi come le criptovalute ed invece dovrebbe puntare molto sulla tecnologia blockchain, che potrebbe essere rivoluzionaria anche per il settore finanziario. 

Ecco allora che in quadro normativo così incerto, il boom che si sta registrando in questi mesi potrebbe chiaramente avere vita breve, come sta già accadendo nella vicina Cina, dove il Governo ha di recente imposto severe limitazione alle criptovalute alla lucrosa e diffusissima attività di mining di criptovalute.

 

Vincenzo Cacioppoli

Vincenzo è genovese di nascita ma milanese di adozione. E' laureato in scienze politiche. E' un giornalista, blogger, scrittore, esperto di marketing e digital advertising. Dopo una lunga esperienza nel marketing tradizionale, comincia attività con il web e il digital advertising nel 2011 fondando una società Le enfants. Da sempre appassionato di web e innovazione, nel 2018 approfondisce le tematiche legate alla blockchain e alle criptovalute. Trader indipendente in criptovalute dal marzo 2018, collabora con aziende del settore come content marketing specialist. Nel suo blog. mediateccando.blogspot.com, da tempo si occupa soprattutto di blockchain, che considera come la più grande innovazione tecnologia dopo Internet. A novembre è prevista l'uscita del suo primo libro sulla blockchain e il fintech.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.