Dubai, il World Trade Center apre al trading crypto
Dubai, il World Trade Center apre al trading crypto
Criptovalute

Dubai, il World Trade Center apre al trading crypto

By Eleonora Spagnolo - 23 Set 2021

Chevron down
Ascolta qui
download

La Securities and Commodities Authority (SCA) e la Dubai World Trade Centre Authority (DWTCA) hanno stipulato un accordo che permette alle attività di trading crypto di ottenere autorizzazioni e licenze nella zona franca della DWTCA.

Dubai zona franca per le attività di trading crypto

La SCA è l’autorità di regolamentazione di Dubai, mentre la DWTCA è una delle “zone franche” che sono presenti nell’emirato arabo. 

Grazie a questo accordo firmato da  Maryam Al Suwaidi, Acting Chief Executive Officer di SCA, e Helal Saeed Almarri, direttore generale della Dubai World Trade Centre Authority (DWTCA) e del Dubai Department of Tourism and Commerce Marketing (DTCM), per le attività crypto viene creato un ecosistema che supporterà la regolamentazione, l’emissione, la quotazione e il trading di criptovalute e le attività finanziarie collegate. 

La SCA avrà il compito di fornire una supervisione normativa delle attività crypto regolamentate. Starà a questa autorità concedere le necessarie licenze. 

La Dubai World Trade Center Authority invece già fornisce un ecosistema regolato per le imprese che cercano opportunità internazionali, in un ambiente ideale per le startup.

Le zone franche di Dubai

Dubai infatti si caratterizza per avere delle free zone, letteralmente delle zone franche, a tassazione agevolata. La scelta di costituire queste zone franche è nata per attrarre investimenti internazionali. Ciascuna zona solitamente ospita precisi settori di business.

Le imprese che scelgono di posizionarsi nella Dubai World Trade Center si collocano nel cuore della metropoli araba, dove possono operare localmente, con un occhio alla crescita internazionale. 

Attualmente DWTCA ospita 850 compagnie di 40 settori diversi. 

Dubai Trading Crypto
Dubai apre al trading crypto

Il World Trade Center di Dubai sceglie il futuro

La scelta della dirigenza di diventare ospitale anche nei confronti delle attività di trading crypto rientra nei progetti di espansione volti all’innovazione, in linea con la strategia nazionale.

Helal Saeed Almarri, direttore generale della Dubai World Trade Centre Authority (DWTCA) e del Dubai Department of Tourism and Commerce Marketing (DTCM), ha detto

“DWTCA sta cercando di sostenere le imprese che utilizzano le tecnologie blockchain e crypto. Il nostro accordo con la Securities and Commodities Authority permetterà alla DWTCA di ampliare le sue capacità di regolamentazione, licenze e servizi, oltre ad estendere la supervisione centralizzata del mercato crypto alla nostra zona franca. Con l’ascesa di nuove tecnologie come i token non fungibili destinati a svolgere un ruolo importante nel futuro del commercio, e costruendo sul Future Blockchain Summit, il nostro evento riconosciuto a livello globale in questo settore, DWTCA sta anche perseguendo modi per offrire una casa sostenibile per questo ecosistema, al fine di rimanere pronti per il futuro”

Dubai nuovo hub crypto

Con questa scelta aprire un’attività di trading crypto a Dubai potrebbe risultare certamente vantaggioso, anche se non si tratta di una zona libera anche dalle leggi. Infatti alla SCA starà il compito di concedere le licenze e soprattutto di vigilare.

Ciò nonostante, la zona franca per le attività crypto potrebbe rendere Dubai il cuore pulsante del settore. Del resto Dubai non si è mostrata insensibile al fascino delle criptovalute. Nei mesi scorsi aveva ospitato l’AIBC Summit

Con questa svolta Dubai punta a non essere solo la sede di eventi, ma anche la casa delle attività di trading crypto. 

Eleonora Spagnolo

Giornalista con la passione per il web e il mondo digitale. È laureata con lode in Editoria multimediale all’Università La Sapienza di Roma e ha frequentato un master in Web e Social Media Marketing.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.