Tether nel mirino della SEC, il sospetto 
Tether nel mirino della SEC, il sospetto 
Regolamentazione

Tether nel mirino della SEC, il sospetto 

By Eleonora Spagnolo - 27 Set 2021

Chevron down
Ascolta qui
download

Tether potrebbe essere sotto indagine da parte della SEC. Questo è quanto ha rivelato un giornalista di The New Republic Jacob Silverman. 

Il sospetto di un’indagine in corso della SEC su Tether

Jacob Silverman ha intentato presso la SEC una richiesta FOIA, acronimo che sta per “Freedom of information Act”. Si tratta di una richiesta con cui un privato cittadino può chiedere informazioni su una determinata azienda. Ma la risposta ricevuta dalla SEC è stata sorprendente: 

“Stiamo trattenendo i documenti che potrebbero rispondere alla vostra richiesta sotto il 5USC n552(b)(7)(A). Questa esenzione protegge dalla divulgazione di documenti compilati per scopi di applicazione della legge, il cui rilascio potrebbe ragionevolmente interferire con le attività di applicazione. Poiché l’esenzione 7A protegge i documenti dalla divulgazione, non abbiamo determinato se si applicano altre esenzioni. Pertanto, ci riserviamo il diritto di rivendicare altre esenzioni quando l’Esenzione 7A non sarà più applicabile”.

L’articolo che viene citato per giustificare la mancata diffusione delle informazioni richieste su Tether Operations Limited recita quanto segue: 

“Questa sezione non si applica a questioni che sono registri o informazioni compilate per scopi di applicazione della legge, ma solo nella misura in cui la produzione di tali registri o informazioni di applicazione della legge (A) potrebbe ragionevolmente essere prevista per interferire con i procedimenti di applicazione”.

Questo diniego, con la motivazione citata, lasciano intendere che la SEC  stia in qualche modo investigando Tether, anche se non è chiaro per cosa. 

Tether: “Lavoriamo costantemente con le autorità”

Questa è solo un’ipotesi, ma non c’è nulla che dia la sicurezza che effettivamente la SEC abbia aperto delle indagini su Tether. 

Interrogata sul tema da Cryptonomist, da Tether non confermano indagini da parte della SEC, ma spiegano di essere sempre al lavoro con le autorità:

“Lavoriamo costantemente con i regolatori e le forze dell’ordine di tutto il mondo e collaboriamo su molti aspetti riguardanti l’industria degli asset digitali in senso lato”.

Tethere Sec
Sec: Tether ancora nel mirino

Tether sotto osservazione

Jacob Silverman stava conducendo un’indagine su Tether per chiarire alcuni aspetti sull più grande stablecoin per capitalizzazione. Proprio la crescita esplosiva del market cap di USTD ha portato molta attenzione su di essa

È singolare che in un’altra richiesta di FOIA datata febbraio, la SEC rispondeva di non avere materiale da condividere. A distanza di poco più di sei mesi, la SEC ammette di avere materiali su Tether, ma di non poterli divulgare. Questo dimostra che l’autorità ha raccolto informazioni, segno che ha iniziato da qualche mese a questa parte a monitorare Tether. 

Questo è avvenuto nonostante nei mesi passati Tether abbia reso pubbliche le sue riserve, fornendo dunque la trasparenza che le era richiesta.

Resta ora da capire se c’è effettivamente un’indagine in corso, oppure no. 

Eleonora Spagnolo

Giornalista con la passione per il web e il mondo digitale. È laureata con lode in Editoria multimediale all’Università La Sapienza di Roma e ha frequentato un master in Web e Social Media Marketing.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.