British Museum vende NFT inclusa “The Great Wave” di Hokusai
British Museum vende NFT inclusa “The Great Wave” di Hokusai
Digital Art Rights

British Museum vende NFT inclusa “The Great Wave” di Hokusai

By Redazione Digital Art Rights - 29 Set 2021

Chevron down
Ascolta qui
download

Era solo questione di tempo, ma anche i grandi musei si stanno avvicinando sempre di più al mondo crypto e NFT. 

Il British Museum con NFT e opere di Hokusai 

Tra i primi a farlo, solo qualche mese fa, Institute of Contemporary Art di Miami ha acquisito per donazione l’NFT del Cryptopunks 5293. E’ stata poi la volta del Museo Ermitage di San Pietroburgo che ha valutato l’emissione di NFT per le opere d’arte della sua ricca collezione in dialogo con Binance.

Ora è la volta di una storica istituzione, il British Museum, che con una collezione di circa 8 milioni di oggetti e opere d’arte, sceglie di aprire le porte al digitale e lo fa per una grande mostra.

Mossa di marketing o meno, l’accordo di tokenizzazione di 200 opere di Hokusai – 100 immagini digitali delle opere in mostra, tra cui la famosa “The Great Wave”, mentre altre 100 provengono dalla collezione del museo – è stato chiuso dal British Museum con la nuova piattaforma francese LaCollection.io.

NFT Hokusai
Nft al British Museum

Soddisfatto il responsabile delle licenze del museo, Craig Bendle, che afferma a Georgina Adam per The Art Newspaper: È così importante che come museo ci adattiamo continuamente ai nuovi mercati e troviamo nuovi modi per raggiungere le persone che potremmo non raggiungere attraverso i canali tradizionali“.

Gli NFT di Hokusai “The Great Wave”

I Non Fungible Tokens di Hokusai saranno venduti a partire dal 30 settembre in fiat e criptovaluta con un prezzo base di $500 e secondo differenti livelli di rarità: in vendita solo due NFT del capolavoro di Hokusai The Great Wave”, considerati NFT “ultra-rari”, ha specificato il co-fondatore di LaCollection.io Jean-Sébastien Beaucamps. Altre opere saranno offerte in edizioni da 1.000 e 10.000.

Sulle royalties Beaucamps non si sbottona, ma in caso di rivendita sul mercato secondario – con possibilità anche su OpenSea – il 10% sarà destinato al British Museum e il 3% a LaCollection.io.

E’ sempre più chiaro a questo punto – trascorso quasi un anno dal grande boom degli NFT – che il mercato dell’arte tradizionale e i suoi protagonisti non sono più così distanti da criptovalute, Blockchain, metaverse e NFT.

Redazione Digital Art Rights

Art Rights, prima piattaforma per la gestione, valorizzazione e certificazione delle opere d'arte digitali e fisiche in Blockchain supporta Artisti, Collezionisti e Operatori del settore. In esclusiva per The Cryptonomist, la Redazione Digital di Art Rights Magazine ti racconta il mondo dell’arte come nessuno ha mai fatto, con le novità del mondo Digital, Crypto e NFT tra notizie, mercato e protagonisti.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.