Distribuito $ 1 milione a 58 progetti Ethereum
Distribuito $ 1 milione a 58 progetti Ethereum
Ethereum

Distribuito $ 1 milione a 58 progetti Ethereum

By Marco Cavicchioli - 17 Nov 2021

Chevron down
Ascolta qui
download

Ieri il co-fondatore di Ethereum, Vitalik Buterin, ha annunciato che è stato distribuito un milione di dollari a 58 progetti sviluppati per l’ecosistema Ethereum. 

I progetti Ethereum finanziati

Il progetto ad aver ricevuto più fondi è stato Ethersys, con 51.345$, seguito da go-ethereum e EthGlobal. Tra i progetti finanziati ci sono anche WalletConnect, Solidity ed Etherscan

Tali finanziamenti sono stati erogati il mese scorso da Optimism, grazie al primo round di finanziamenti retroattivi per i progetti pubblici su Ethereum. L’obiettivo è quello di premiare il buon lavoro che questi progetti hanno già svolto per gli ecosistemi Optimism ed Ethereum.

progetti Ethereum
La classifica dei progetti finanziati

Secondo Buterin si tratta del primo grande esperimento retroattivo di finanziamento di progetti pubblici ad uso generale, ed il primo esperimento di un nuovo tipo di governance attraverso i badge holder ed un voto quadratico tra un gruppo di medie dimensioni di 22 partecipanti.

L’intero processo è stato trasparente, visto che le regole che i badge holder avrebbero dovuto seguire erano pubbliche, così come la lista dei progetti nominati e tutte le discussioni tra i badge holder. Anche i voti dei singoli badge holder ed i risultati completi sono stati resi pubblici. 

Successi e ambizioni del sistema di finanziamento di Ethereum

Buterin ritiene che questo primo round di finanziamento di Optimism sia stato un successo.

Afferma che sono stati finanziati molti progetti interessanti e di valore, e si è discusso molto prima di decidere chi e quanto finanziare.

Però allo stesso tempo propone alcune idee per migliorare ulteriormente il processo. 

Innanzitutto propone di aumentare il numero e la diversità dei badge holder, in modo da evitare che vi siano questioni che solo un numero ristretto di badge holder sia sufficientemente esperto per affrontarle.

Propone anche di introdurre una sorta di struttura di nomina a due livelli, per ridurre l’onere decisionale a cui è esposto l’intero set di badge holder. 

Vorrebbe anche aumentare i canali di discussione ed i modi di partecipazione per chi non è badge holder, ed affrontare la questione di come scegliere i nuovi badge holder, o di come rimuoverli in caso di illeciti. 

Attualmente la selezione è centralizzata, ma Buterin vorrebbe valutare qualche alternativa.

Un sistema di democrazia rappresentativa

La prima proposta, facile e veloce da attivare, sarebbe quella di consentire agli attuali badge holder di votare alcuni nuovi badge holder. Ma Buterin sostiene che, a lungo termine, questa procedura debba essere sostituita da “qualcosa con una partecipazione più aperta”, come ad esempio un voto “proof-of-humanity”. 

In questo caso si tratterebbe a tutti gli effetti di una specie di “democrazia rappresentativa”, anche se rimane da sciogliere il nodo relativo al reale peso del singolo voto, dato che nei sistemi decentralizzati ogni singola persona non ha a disposizione un unico voto, ma tanti voti quanti sono i token che possiede. Il fatto di non poter verificare l’identità dei votanti sui sistemi decentralizzati impedisce di fatto di creare sistemi di voti in cui ogni singola persona votante abbia diritto ad un voto, ed uno soltanto.

Marco Cavicchioli

"Classe 1975, Marco è stato il primo a fare divulgazione su YouTube in Italia riguardo Bitcoin. Ha fondato ilBitcoin.news ed il gruppo Facebook "Bitcoin Italia (aperto e senza scam)".

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.