Il fiuto di Paris Hilton per gli NFT e l’innovazione digitale
Il fiuto di Paris Hilton per gli NFT e l’innovazione digitale
NFT

Il fiuto di Paris Hilton per gli NFT e l’innovazione digitale

By Fabiana D'Urso - 24 Nov 2021

Chevron down
Ascolta qui
download

Prosegue il rapporto ormai stretto che lega l’ereditiera Paris Hilton al mondo degli NFT. 

Colpo di fulmine per gli NFT

Per quanto se ne voglia dire su di lei, una cosa è indubbia: Paris Hilton ha inventato il selfie.

Non ha importanza se la milionaria americana continui a sposare cause che all’inizio sembrano inutili (anche quelle benefiche), la cosa che va sottolineata è il suo ricorrente essere in anticipo sui tempi.

E anche in relazione alla dimensione virtuale dell’arte crypto, la Hilton è in prima linea da sempre, forse anticipando gli artisti stessi.

L’improvviso amore per gli NFT (Non Fungible Token) raccontato da lei è stato un colpo di fulmine all’improvviso, da quando iniziò a partecipare alle call nelle room di Clubhouse. La differenza rispetto agli altri esseri umani normali è che la Hilton ha l’occhio esperto e milionario dell’imprenditrice, e il suo fare uno più uno non ha lasciato scampo a nessuno.

Secondo Paris, gli NFT e il loro mondo magico, sono l’espressione piena della democratizzazione dell’arte. Una possibilità reale di cambiamento anche per quanto riguarda il mondo della moda e del lusso.

Il metaverso di cui oggi si sta parlando quotidianamente è visto dalla Hilton come la possibilità di raggiungimento diretto ed efficace dei fan e dei consumatori. Sul sito della star e influencer è stata comunicata la prima vendita (di una lunga serie) del dipinto digitale preferito.

Il suo primo NFT venduto all’asta come dichiarazione aperta del suo sostegno all’arte emergente. Gli NFT rappresentano di certo il futuro di molti reparti dell’arte e della moda, e la Hilton ha deciso di immergersi totalmente in quella che lei ritiene essere una scommessa imperdibile. I collezionisti di oggi, così come gli autori possono interagire più liberamente anche nella presentazione delle opere. La Hilton è consapevole del fatto che questo nuovo modo di intendere lo scambio artistico possa portare criticità e dubbi nel mondo dell’arte tradizionale, ma la ragazza è sveglia e se qualcosa rompe gli schemi lei è la prima a farne parte.

Non vede più l’intermediazione di una casa discografica o di un agente che stimoli la vendita e il mercato rispetto ad un artista. Individua un unico campo d’azione all’interno del quale si muovono i creatori e gli acquirenti collezionisti. La Hilton, con il suo entusiasmo è nel mondo delle criptovalute già dal 2015.

Paris Hilton NFT
The Watcher, Artist: Lilian Liu

Gli affari di Paris Hilton con gli NFT

Quello che appare come certo è l’ossessione di Paris per gli NFT. E la società da lei sostenuta e supportata di NFT, da 300 milioni di dollari, continua la sua ascesa vorticosa. Ha infatti ottenuto un finanziamento da Bill Ackman (CEO della Pershing Square Capital Management) di 20 milioni di dollari.

Questo vuol dire che il mercato della blockchain legato alle opere d’arte virtuali sta spopolando ovunque. Sono molti i paperoni americani che stanno investendo in NFT. Oltre alla Hilton lo stesso Damien Hirst non ha perso tempo.

La Hilton ha così detto in una delle sue ultime interviste parlando del suo sostegno alle giovani artiste che creano anche con gli NFT: 

“È stato così eccitante vedere il mondo dell’arte digitale evolversi e diventare più prominente con l’ascesa del mercato NFT. È davvero un momento incredibile per gli artisti e i creatori. È anche un momento importante per assicurare che le artiste possano avere successo con la stessa rappresentazione e opportunità. Sono così felice di essere coinvolta con la Sevens Foundation, che aiuta gli artisti emergenti a entrare nello spazio NFT. La mostra Empowered By Paris: Empowered Women Empower Women Exhibition è una collezione di arte NFT che esplora i temi dell’empowerment e della rappresentazione femminile. C’è bellezza e forza nella prospettiva femminile, e questo dovrebbe essere celebrato! Sono così ispirata da queste artiste di talento! Date un’occhiata ad alcune delle mie preferite della mostra”.

Sul sito della Hilton è possibile ammirare le opere esposte. Tutto questo porta lustro non solo al suo fiuto di imprenditrice ma forse anche alla sua non più tanto superficiale propensione all’arte.

Ecco, forse Paris Hilton è finalmente cresciuta.

 

 

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.