IPO OpenSea: gli utenti avrebbero preferito il token
IPO OpenSea: gli utenti avrebbero preferito il token
NFT

IPO OpenSea: gli utenti avrebbero preferito il token

By Stefania Stimolo - 7 Dic 2021

Chevron down
Ascolta qui
download

OpenSea, il più popolare marketplace di NFT, sembra stia lavorando con il nuovo direttore finanziario, Brian Roberts, a lanciare una sua IPO

Gli utenti sostenitori da anni della piattaforma, però, criticano la scelta in quanto avrebbero preferito l’airdrop del suo token. 

IPO OpenSea: la pianificazione con Brian Roberts

Ieri, Bloomberg ha rivelato che il top marketplace di NFT, OpenSea, ha assunto un nuovo direttore finanziario, Brian Roberts, ex CFO di Lyft. 

“È ufficiale: il mio prossimo capitolo lo passerò a OpenSea, aiutando dfinzer, xanderatallah e il team a plasmare il futuro delle NFT, del web3 e dell’economia digitale.”

Roberts ha guidato Lyft attraverso una rapida crescita fino a una IPO di successo e una redditività regolata. In merito a OpenSea, Roberts ha sottolineato che il marketplace NFT è già redditizia e che anche se non ha bisogno di raccogliere fondi, potrebbe usare il finanziamento per acquisire aziende, stringere partnership e creare joint venture per espandere ulteriormente l’uso di NFT in nuove industrie. 

E proprio per questa ragione, Roberts ha affermato che stanno pianificando la IPO di OpenSea. A tal proposito, ha commentato come segue:

“Ho visto un sacco di P&L (conti economici) ma non ho mai visto un P&L come questo. Quando hai un’azienda che cresce così velocemente come questa, saresti sciocco a non pensare di renderla pubblica. Sarebbe ben accolta nel mercato pubblico data la sua crescita”

Di certo, nel settore crypto, OpenSea non sarebbe la prima piattaforma ad essere quotata nel mercato. Ad aprile 2021, infatti, anche Coinbase che inizialmente aveva pianificato una IPO, è poi sbarcata al Nasdaq con un direct listing senza emissione di nuove azioni. 

IPO Opensea
L’app di Opensea

Il malcontento degli utenti senza token

Sul social dei crypto-lovers Twitter, però, la notizia della IPO in arrivo di OpenSea non è stata proprio accolta in modo felice, anzi, sono tanti gli utenti sostenitori da anni della piattaforma che si aspettavano da OpenSea l’emissione e airdrop di un loro token.

Il crypto-investitore Lark Davis, ad esempio, ha sottolineato come OpenSea sia più vicino alle borse che al mercato crypto. 

OpenSea, il cuore pulsante di NFTs, sta per fare una IPO. Deve sentire il calore dei mercati di Coinbase, Binance e FTX NFT.  Inoltre, nessun token per gli utenti che li hanno sostenuti per anni.

Anche il CEO di TrustSwap (SWAP), Jeff Kirdeikis, condivide la sua delusione verso la scelta di OpenSea, convinto che presto gli utenti potrebbero cambiare marketplace NFT di fiducia. 

Opensea ha optato per un’IPO invece che per un token comunitario, distribuito ai loro utenti, e’ una cosa da poco. Le piattaforme NFT sono una dozzina in questi giorni, e la fedeltà cambia rapidamente.

E ancora, Arthur Cheong, fondatore di DeFiance Capital ha detto

“Immaginate di essere il mercato NFT più grande e di maggior successo eppure scegliete di andare per l’IPO invece di emettere [un] token.”

Marketplace NFT: le top 5 collezioni ricercate su Google

E così mentre OpenSea decide per la borsa tradizionale, deludendo i suoi crypto-users, qualche settimana fa, la società di software con specialità nello sviluppo blockchain, Bacancy, ha riportato la classifica delle top 5 collezioni NFT 2021 ricercate su Google

Al primo posto c’è Axie Infinity con 706.000 ricerche globali al mese. La sua collezione ha un valore complessivo di 3,06 miliardi di dollari e 1,06 milioni di traders. 

A seguire, secondo e terzo posto ci sono rispettivamente le collezioni NFT di NBA Top Shot con più di 396.000 ricerche mensili globali e CryptoPunks (la celebre collezione che ha dato vita alla NFTmania) con 42.000.

Subito sotto il podio, al quarto posto c’è la collezione Art Blocks con 10.000 ricerche mensili globali e Bored Ape Yacht Club (BAYC) con 3.900.

Stefania Stimolo

Laureata in Marketing e Comunicazione, Stefania è un’esploratrice di opportunità innovative. Partendo come Sales Assistant per e-commerce, nel 2016 inizia ad appassionarsi al mondo digitale autonomamente, inizialmente in ambito Network Marketing dove conosce e si appassiona dell’ideale di Bitcoin e tecnologia Blockchain diventandone una divulgatrice come copywriter e traduttrice per progetti ICO e blog, ed organizzando corsi conoscitivi.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.