Brasile e Colombia sempre più crypto-friendly anche grazie a Gemini
Brasile e Colombia sempre più crypto-friendly anche grazie a Gemini
Criptovalute

Brasile e Colombia sempre più crypto-friendly anche grazie a Gemini

By Amelia Tomasicchio - 7 Dic 2021

Chevron down
Ascolta qui
download

I paesi del sudamerica come Brasile e Colombia stanno diventando sempre più crypto-friendly. Proprio oggi la principale banca della Colombia, Bancolombia, ha stretto una partnership con l’exchange americano dei gemelli Winklevoss, Gemini.

Nel frattempo, anche il Brasile ha annunciato di star considerando di non far pagare tasse a chi fa mining di Bitcoin usando energia rinnovabile. 

Colombia in partnership con Gemini

Ma andiamo con ordine. Grazie alla collaborazione stretta con Gemini, i cittadini colombiani avranno la possibilità di comprare Bitcoin, Ethereum, Litecoin e Bitcoin Cash direttamente in banca.

Infatti, dal prossimo 14 dicembre, i clienti di Bancolombia potranno comprare criptovalute usando il proprio conto bancario.

Colombia Bitcoin
Gemini si espande in America Latina

Si tratta di un programma pilota della durata di un anno e sarà interessante per vedere come evolverà l’adozione delle criptovalute nel Paese.

Cynthia Del Pozo di Gemini ha così spiegato

“La partnership è un passo importante verso l’espansione strategica della presenza di Gemini in America Latina. Non vediamo l’ora di lavorare a stretto contatto con l’ecosistema crypto colombiano e di sostenere i prodotti crypto che permettono ai colombiani di prendere il controllo della loro vita finanziaria”.

In Brasile niente tasse sul mining ecocompatibile

Il Senatore Irajá Silvestre Filho ha proposto in Brasile di portare a zero le tasse per chi fa mining di criptovalute, ma solo nel caso in cui si utilizzi energia rinnovabile per farlo.

Inoltre, in Brasile le criptovalute dovrebbero essere riconosciute al pari di valuta estera – visto che tra l’altro a El Salvador il Bitcoin è valuta a corso legale – e non più come commodity.

Se così si facesse, le criptovalute sarebbero regolate dalla Banca centrale del Brasile.

È da tempo infatti che il paese sta cercando di regolamentare le criptovalute, che ad oggi non hanno leggi ad hoc.

Addirittura, qualche mese fa si vociferava che Bitcoin potesse diventare valuta a corso legale anche in Brasile, come proposto dal deputato Aureo Ribiero che aveva dichiarato la sua scelta a Yahoo Finance.

Sempre in tema di Bitcoin ed ecocompatibilità, in Brasile lo scorso agosto era stato lanciato il primo ETF a favore della green economy per neutralizzare le emissioni di carbonio.

 

Amelia Tomasicchio

Esperta di digital marketing, Amelia inizia a lavorare nel settore fintech nel 2014 dopo aver scritto la sua tesi di laurea sulla tecnologia Bitcoin. Precedentemente è stata un'autrice di Cointelegraph e CMO di Eidoo. Oggi è co-founder e direttrice di Cryptonomist. E' stata nominata una delle 30 under 30 secondo Forbes. Oggi Amelia è anche insegnante di marketing presso Digital Coach e Business Developer di MEXC per il mercato italiano.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.