Ubisoft si lancia nel mercato degli NFT
Ubisoft si lancia nel mercato degli NFT
NFT

Ubisoft si lancia nel mercato degli NFT

By Vincenzo Cacioppoli - 10 Dic 2021

Chevron down
Ascolta qui
download

Ubisoft, il gigante dei videogiochi, creatori di giochi epici come Assassin’s Creed, Far Cry, For Honor, Prince of Persia, Tom Clancy’s, Just Dance, Watch Dogs, Rayman eRabbids, ha annunciato di aver inserito gli NFT in alcuni suoi giochi e prevede presto di lanciarne dei propri.

Ubisoft Quartz

Il processo avviene attraverso l’apposita piattaforma  Ubisoft Quartz, come annunciato dalla società stessa due giorni fa. Ha affermato Nicolas Pouard, VP dello Strategic Innovation Lab di Ubisoft:

“I nostri sforzi a lungo termine ci hanno portato a capire come l’approccio decentralizzato della blockchain possa davvero rendere i giocatori parti interessate dei nostri giochi, in un modo che sia anche sostenibile per il nostro settore, rimettendo nelle loro mani il valore che generano attraverso il tempo che trascorrono, il gli oggetti che acquistano o i contenuti che creano online”.

Ubisoft Quartz consente ai giocatori di acquistare “Digits”, sotto forma di strumenti di giochi come armi, veicoli e cosmetici in-game, che i giocatori possono acquisire in drop limitati e vendere liberamente tramite portafogli crittografici.

Il programma si basa sulla criptovaluta Tezos, che alimenta una rete blockchain decentralizzata e open source in grado di eseguire transazioni peer-to-peer e fungere da piattaforma per l’implementazione di contratti intelligenti. Per questo la società ha comunicato che gli NFT potranno essere comprati anche al di fuori della piattaforma di giochi.

“Ubisoft Quartz è il primo tassello della nostra ambiziosa visione per lo sviluppo di un vero metaverso. E non può prendere vita senza superare i limiti della forma iniziale della blockchain per i giochi, inclusi la scalabilità e il consumo di energia”.

Ubisoft NFT
Ubisoft entra negli NFT

Gli NFT di Ubisoft

Questi Digits di Ubisoft si presenteranno sotto forma di oggetti da collezione unici nel gioco e avranno una funzione puramente estetica, cioè non influenzeranno in nessun modo il gameplay. Saranno i primi NFT giocabili in un videogioco prodotto o sviluppato da un grande editore.

Grande attenzione Ubisoft sembra voler dedicare anche al discorso dell’efficienza energetica e per questo la scelta sarebbe caduta proprio su Tezos, che considera sostenibilità ed efficienza energetica come pilastri del proprio progetto. 

Didier Genevois, direttore tecnico della blockchain di Ubisoft, ha dichiarato:

“L’efficienza energetica è un requisito chiave per spingere la tecnologia blockchain in un futuro in cui può essere ampiamente utilizzata da milioni di giocatori. Abbiamo scelto Tezos per la sua rete Proof-of-Stake originale e la sua leadership nelle NFT pulite”.

 

Vincenzo Cacioppoli

Vincenzo è genovese di nascita ma milanese di adozione. E' laureato in scienze politiche. E' un giornalista, blogger, scrittore, esperto di marketing e digital advertising. Dopo una lunga esperienza nel marketing tradizionale, comincia attività con il web e il digital advertising nel 2011 fondando una società Le enfants. Da sempre appassionato di web e innovazione, nel 2018 approfondisce le tematiche legate alla blockchain e alle criptovalute. Trader indipendente in criptovalute dal marzo 2018, collabora con aziende del settore come content marketing specialist. Nel suo blog. mediateccando.blogspot.com, da tempo si occupa soprattutto di blockchain, che considera come la più grande innovazione tecnologia dopo Internet. A novembre è prevista l'uscita del suo primo libro sulla blockchain e il fintech.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.