The Nemesis: la video intervista con Leo Caillard
The Nemesis: la video intervista con Leo Caillard
Interviste

The Nemesis: la video intervista con Leo Caillard

By Amelia Tomasicchio - 12 Dic 2021

Chevron down
Ascolta qui
download

The Cryptonomist ha intervistato l’artista francese Léo Caillard, che è da poco entrato nel mondo degli NFT e della crypto arte.

Questa intervista è stata realizzata in diretta sulla piattaforma di The Nemesis, una piattaforma online di intrattenimento in 3D che combina la tecnologia dei mondi virtuali a quello del gaming e della gamification.

Le virtual art galleries e gli eventi live streaming rappresentano due esempi di come The Nemesis intende veicolare contenuti brandizzati attraverso la gamification.

Così The Cryptonomist ha instaurato una partnership con questo progetto per educare e far conoscere il mondo degli NFT a sempre più gente, visto che si tratta di un importante trend del 2021.

Chi è Leo Caillard

Gli NFT di Leo sono in vendita sul profilo dell’artista sul marketplace di SuperRare e tra i suoi collezionisti troviamo anche il famoso fondo svizzero Poseidon NFT Fund.

L’artista è riuscito ad affermarsi nel mondo dell’arte tradizionale grazie alla sua bravura nella lavorazione del marmo: le sue opere infatti sono pezzi unici che hanno fatto il giro del mondo, esibite nei musei più rinomati.

Infatti, le opere di Leo Caillard sono in mostra in tutti i continenti, in musei famosi come il Louvre di Parigi, al Victory Contemporary di Miami, Gallery Bacqueville di Bruxelles, e così via. 

Quello di Leo non è stato un vero e proprio switch dall’arte tradizionale a quella digitale: l’artista infatti si è diplomato nel 2006 presso la famosa scuola di animazione 3D: “Les Gobelins” a Parigi.

 

Guarda qui l’intervista:

Amelia Tomasicchio

Esperta di digital marketing, Amelia inizia a lavorare nel settore fintech nel 2014 dopo aver scritto la sua tesi di laurea sulla tecnologia Bitcoin. Precedentemente è stata un'autrice di diversi magazine crypto all'estero e CMO di Eidoo. Oggi è co-founder e direttrice di Cryptonomist. E' stata nominata una delle 30 under 30 secondo Forbes. Oggi Amelia è anche insegnante di marketing presso Digital Coach e sta scrivendo un libro sugli NFT per Mondadori. Inoltre, ha lanciato due progetti NFT chiamati The NFT Magazine e Cryppo, oltre ad aiutare artisti e aziende ad entrare nel settore.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.