Wall Street ritraccia dopo le decisioni della Fed
Wall Street ritraccia dopo le decisioni della Fed
Fintech

Wall Street ritraccia dopo le decisioni della Fed

By Marco Cavicchioli - 17 Dic 2021

Chevron down
Ascolta qui
download

Mercoledì, quando la Fed ha comunicato le modifiche alla sua politica monetaria, Wall Street e le borse USA avevano reagito bene.

Infatti tali cambiamenti si sono rivelati assolutamente in linea con le aspettative dei mercati, quindi non hanno generato incertezza ed hanno trovato i mercati pronti.

Prendendo come riferimento gli indici S&P 500 e Dow Jones, mercoledì il primo ha chiuso con un +1,7% ed il secondo coin un +1,2%. Il Nasdaq ha reagito anche meglio alle dichiarazioni della Fed, con un 2,4%.

Il giorno dopo però l’entusiasmo sembra essere svanito. 

Fed e tapering, Wall Street in calo

Infatti analizzando meglio le decisioni della Fed si scopre che l’accelerazione del tapering a partire da gennaio causerà un minor apporto di capitali freschi sui mercati finanziari. Inoltre il termine definitivo degli stimoli monetari a marzo potrebbe far terminare anche la bullrun iniziata ad aprile dell’anno scorso.

Ieri l’S&P 500 ha chiuso in perdita dello 0,9%, tornando ad un livello vicino a quello precedente alle dichiarazioni della Fed di mercoledì.

Il Dow Jones ha retto un po’ meglio, con una giornata sostanzialmente neutra, mentre il Nasdaq è quello che ha fatto peggio, con un -2,6% che ha fatto completamente svanire i guadagni del giorno precedente.

Fed wall street
Il tapering preoccupa le borse

In altre parole è come se le borse americane ieri abbiano annullato l’effetto positivo delle dichiarazioni della Fed dell’altro ieri, tornando al punto di partenza.

Il prezzo dell’oro

Un dato significativo per comprendere cosa sta accadendo in questi giorni potrebbe essere il prezzo dell’oro. 

Infatti mercoledì l’oro è sceso, seppur di poco, fin sotto i 1.760$ l’oncia. Giovedì invece è risalito fino a quasi 1.780$, ed oggi ha continuato a salire fino a sfiorare i 1.810$.

Da notare che il prezzo dell’oro oggi è tornato ai livelli del 23 novembre scorso, dopo tre settimane consecutive in cui non era più stato così alto.

Si tratta comunque di un livello decisamente più basso ad esempio di quello di giugno, quando sfiorò i 1.920$.

Mentre l’oro saliva, il dollaro scendeva. Infatti il Dollar Index ha toccato un picco a quasi 97 punti prima delle dichiarazioni della Fed, e poi è sceso rapidamente prima a 96,3 mercoledì sera, per poi scendere ancora ieri fino a 95,8.

Questi segnali potrebbero far pensare ad una sorta di normalizzazione del mercato finanziario USA dopo la sbornia dovuta a più di un anno e mezzo di enormi stimoli monetari. Tuttavia per ora non sembrano dare segni di preoccupazione sul breve periodo.

Marco Cavicchioli

"Classe 1975, Marco è stato il primo a fare divulgazione su YouTube in Italia riguardo Bitcoin. Ha fondato ilBitcoin.news ed il gruppo Facebook "Bitcoin Italia (aperto e senza scam)".

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.