Fare mining di Ethereum con la Tesla Model 3: i guadagni
Fare mining di Ethereum con la Tesla Model 3: i guadagni
Ethereum

Fare mining di Ethereum con la Tesla Model 3: i guadagni

By Marco Cavicchioli - 12 Gen 2022

Chevron down
Ascolta qui
download

Siraj Raval ha svelato quanto guadagna facendo mining di Ethereum con la sua Tesla Model 3. 

Il mining di Ethereum con la Tesla

Raval è un Chief Data Scientist, oltre che youtuber, e tempo fa ha installato una piccola mining rig nel frunk della sua Tesla, costituita da 5 GPU collegate alla batteria dell’auto.

Di recente ha rivelato che nel corso del 2021 ha incassato tra i 400$ e gli 800$ al mese. 

Raval però non ha rivelato il costo di questa attività, quindi in realtà non sarebbe noto quale sia stato il reale guadagno, ma ha acquistato la sua Tesla Model 3 quando la società ancora offriva ricariche gratuite a vita. Quindi è possibile che tutta l’energia elettrica utilizzata da Raval non gli sia costata nemmeno un dollaro.

Per poter arrivare a fare ciò ha dovuto entrare nel sistema operativo dell’auto, prenderne il controllo, ed effettuare alcune modifiche che hanno invalidato la garanzia del costruttore. Infatti, secondo alcuni, l’attività di mining prolungato potrebbe incidere significativamente sulla durata delle batterie dell’auto, che sono la singola componente più costosa di tutta la Model 3.

Ethereum Tesla mining
Il mining di Ethereum si sta rivelando profittevole

Il costo del mining con Tesla

Quindi se da un lato il costo della materia prima per effettuare il mining (l’energia elettrica) in questo caso potrebbe essere stato nullo, dall’altro invece il consumo fisico delle batterie a causa dell’inevitabile logoramento dovuto al loro continuo utilizzo potrebbe essere stato rilevante. 

È quindi impossibile calcolare quanto realmente sia stato il guadagno netto, anche perché non è noto quando Raval abbia venduti gli ETH ottenuti in questo modo. 

Probabilmente se avesse dovuto pagare anche l’energia elettrica utilizzata l’attività avrebbe potuto essere in perdita, soprattutto qualora il prezzo di questa elettricità, compreso di tasse varie, non fosse stato particolarmente conveniente. 

La profittabilità del mining di Ethereum

Da notare però che il valore di ETH nel corso degli ultimi dodici mesi è aumentato di quasi il 200%, quindi il 2021 è stato un anno d’oro per i suoi miner. 

Basti pensare che ad ottobre 2020 la profittabilità del mining di ETH era inferiore agli 0,03$ al giorno per Mhash/s, mentre a metà maggio 2021 era quasi decuplicata. 

Ora è tornata sotto gli 0,05$, che sono comunque il 66% in più rispetto a quelli di fine 2020. 

È pertanto possibile che ora la Tesla Model 3 di Siraj Raval riesca ad estrarre ETH per importi decisamente inferiori agli 800$ al mese, ovvero all’importo che presumibilmente dovrebbe aver incassato a maggio 2021.  

Anche perché l’hashrate del mining di Ethereum è ai massimi storici assoluti, visto che il 9 gennaio 2022 per la prima volta nella sua storia sono stati ampiamente superati i 980 Thash/s.

Marco Cavicchioli

"Classe 1975, Marco è stato il primo a fare divulgazione su YouTube in Italia riguardo Bitcoin. Ha fondato ilBitcoin.news ed il gruppo Facebook "Bitcoin Italia (aperto e senza scam)".

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.