WallStreetBets: l’effetto finito?
WallStreetBets: l’effetto finito?
News dal Mondo

WallStreetBets: l’effetto finito?

By Marco Cavicchioli - 25 Gen 2022

Chevron down
Ascolta qui
download

Esattamente un anno fa, a gennaio 2021, scoppiò una vera e propria mania per WallStreetBets le cui azioni ebbero un effetto dirompente sui mercati finanziari.

Wallstreetbets e il caso Gamestop

WallStreetBets è un enorme community su Reddit dedicata agli investimenti sui mercati finanziari. Proprio la sua enorme dimensione, oltre 11 milioni e mezzo di iscritti alla subreddit, ha consentito l’organizzazione di vere e proprie campagne di pump, tra cui la più famosa è stata sicuramente quella sul titolo GameStop. 

Proprio il trend degli ultimi mesi del prezzo del titolo GameStop (GME) rivela che forse il giochino si è rotto. 

Il 12 gennaio 2021 il prezzo delle azioni GME era di circa 20$, ma grazie soprattutto al pump organizzato degli utenti di WallStreetBets diciotto giorni dopo raggiunse un picco ad oltre 480$. 

Il 4 febbraio il prezzo era già sceso a poco più di 50$, ma grazie ad un altro pump tornò brevemente sopra quota 340$ il 10 marzo. Dopo un’altra forte discesa riuscì poi nuovamente a portarsi sopra i 300$ il 20 giugno, ma da allora non è mai più riuscito a riportarsi a questi livelli. 

Anzi, a partire da fine novembre è iniziato un lungo calo che ha riportato il prezzo attorno agli attuali 100$. 

Wallstreetbets Gamestop
Gamestop è stato il primo caso eclatante di un pump di WSB

Wallstreetbets, effetto pump esaurito

Come riferisce il Wall Street Journal, sembra che la forza di WallStreetBets si sia ormai esaurita. 

Il problema è che questi pump organizzati quasi sempre, inevitabilmente, vengono seguiti da veri e propri dump che fanno perdere denaro a chi è entrato dopo l’avvio del pump. A forza di far perdere denaro agli investitori questi prima o poi si stufano. 

In particolare il Wall Street Journal rivela che la community WallStreetBets sembra essere in qualche modo degenerata in un branco di scommettitori puri da cui gli utenti più esperti sono ormai fuggiti. 

Va però sottolineato che è cambiato anche lo stesso mercato finanziario, visto che la lunga fase di euforia dovuta alla politica ultra-espansiva della Fed è terminata, e gli è subentrata una fase di avversione al rischio dovuta alla paura di una futura politica monetaria restrittiva. 

Tuttavia all’interno della community si continua a parlare di possibili investimenti in titoli che potrebbero guadagnare molto ed in breve tempo. 

Prossimi, improbabili, pump

In questo momento ad esempio sembra si parli molto di Peloton Interactive (PTON), Virgin Galactic (SPCE) e Canoo (GOEV), per i cui prezzi alcuni analisti si aspettano guadagni compresi addirittura tra il 90% ed il 175%. Va però detto che, se veramente i tempi d’oro di WallStreetBets sono finiti, tali guadagni potrebbero risultare alla fine decisamente improbabili. 

A gennaio 2021 una serie di eventi macro si era sommata creando una situazione molto particolare, difficilmente replicabile, e sicuramente molto diversa da quella attuale. WallStreetBets non ha fatto altro che sfruttare al massimo quella situazione fino a quando ciò è stato possibile.

Marco Cavicchioli

"Classe 1975, Marco è stato il primo a fare divulgazione su YouTube in Italia riguardo Bitcoin. Ha fondato ilBitcoin.news ed il gruppo Facebook "Bitcoin Italia (aperto e senza scam)".

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.