Bitcoin in ripresa?
Bitcoin in ripresa?
Bitcoin

Bitcoin in ripresa?

By George Michael Belardinelli - 4 Feb 2022

Chevron down
Ascolta qui
download

Secondo il sentire comune di diversi analisti il gennaio nero delle criptovalute, Bitcoin in primis non è stato un caso isolato e la moneta virtuale è destinata ancora a scendere, con un inizio di febbraio altrettanto nero, ma sarà sempre così? Molti analisti dicono che il fondo non sia stato ancora toccato ma che questa tendenza non può essere per sempre anzi siamo sull’orlo di una tanto agognata ripresa. 

Bitcoin tra calo e ripresa

Da inizio anno infatti Bitcoin ed altre altcoin hanno perso significativamente di valore arrivando a toccare quote che per la moneta virtuale per eccellenza si attestano a ben 30.000 dollari. Nonostante Bitcoin sembrerebbe avere un trend ribassista con pessime performance, gli analisti esprimono fiducia per un’inversione di tendenza più o meno prossima, alcuni credono che la moneta possa testare altri supporti fino ad arrivare addirittura a 28.000 dollari per poi risalire a 30.000 e da lì ripartire con un trend rialzista, secondo altri invece la moneta già gode del rimbalzo dei giorni scorsi di Amazon e delle Big tech e prende da esse nuovo slancio per una seppur lenta risalita ai valori antecedenti il 2022. 

Bitcoin ripresa
È attesa un’inversione di tendenza per Bitcoin

Le opinioni su Bitcoin

L’Ad di Seba Bank AG Guido Buehler prevede un 2022 di ritorno al galoppo, specialmente nella seconda metà dell’anno con BTC che sarà capace di raggiungere anche i 75.000 dollari. È della stessa opinione anche Cathie Wood, Ceo della società di gestione Ark Invest. 

Questo trend rialzista sarebbe supportato dall’adozione dell’asset da parte di investitori internazionali. Si è insinuato un certo ottimismo sull’exploit di lungo periodo delle crypto ed è prospettabile una ripresa del trend bullish entro il secondo semestre. 

Secondo Ric Edelman del Digital Asset Council of Financial Professional, Bitcoin è stato sempre soggetto a volatilità ciclica con un ciclo di quattro anni di cui due rialziste e due ribassisti o comunque di consolidamento ma nel lungo periodo le previsioni restano rialziste anche perché seppur in piena fase ribassista della moneta ci sono degli elementi nuovi rispetto al passato. 

BTC infatti ha raggiunto uno stato di “normalità” che la pone insieme agli altri asset globali dandone una percezione di affidabilità dello strumento al punto da venir adottata anche  da stati come moneta ufficiale come fatto da El Salvador ed altri paesi dell’America Latina e come è attualmente in discussione in Turchia e in India che ricordiamo conta 1,5 miliardi di persone. Secondo Pentoshi e Rekt Capital Btc è ancora all’interno dell’intervallo 28.000/38.000 dollari fino a nuovo trend per cui si aspettano che tocchi questi minimi per poi ripartire verso nuove mete. 

A sostegno di queste tesi possiamo vedere che anche l’Rsi, l’indicatore di resistenza evidenzia che siamo a uno stop, un’inversione di tendenza che è corrisposta ad una piccola ripresa della criptovaluta. 

Anche Ethereum e Solana registrano buone performance riscontrando entrambe guadagni superiori al 5% nelle ultime 24 ore. Secondo John Bollinger Ethereum è un buy proprio come Bitcoin.

George Michael Belardinelli

Ex Corporate manager presso Carifac Spa e successivamente Veneto Banca Scpa, blogger e Rhumière, negli anni si appassiona alla filosofia e alle opportunità che l'innovazione e i mezzi di comunicazione ci mettono a disposizione, in fissa con il metaverso e la realtà aumentata

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.