Boom per i fondi crypto, volumi in aumento
Boom per i fondi crypto, volumi in aumento
Criptovalute

Boom per i fondi crypto, volumi in aumento

By Marco Cavicchioli - 8 Mar 2022

Chevron down
Ascolta qui
download

La scorsa settimana si è verificato un vero e proprio boom per i fondi crypto. 

Fondi crypto, + $36 milioni di volumi

Infatti stando a quanto dichiarato da CoinShares, i prodotti di investimento in asset digitali hanno registrato afflussi per un valore complessivo di 127 milioni di dollari la settimana scorsa. Si tratta di un incremento di 36 milioni rispetto alla settimana precedente, e del maggior volume di afflussi settimanali dal 12 dicembre 2021. 

La cosa risulta essere parecchio confortante per i mercati crypto, visto che sembra suggerire un cauto ottimismo grazie al fatto che risulta che gli investitori stiano ampliando la loro esposizione agli asset digitali nonostante l’attuale incertezza geopolitica. Nemmeno la prevista stretta monetaria da parte delle banche centrali sembra essere in grado di arrestare questo fenomeno. 

D’altronde da quando è scoppiata la guerra in Ucraina il grado di correlazione tra il trend del prezzo di Bitcoin e l’indice Nasdaq 100 si è dimezzato, mostrando che paradossalmente in questo momento sui mercati crypto sembra esserci meno paura di quanta ve ne sia sui mercati tradizionali. 

Basti pensare che rispetto a fine gennaio il livello attuale dell’indice Nasdaq 100 è nettamente inferiore, mentre quello del prezzo di Bitcoin risulta essere nettamente superiore. 

Secondo Pantera Capital la correlazione tra azioni e criptovalute è solo temporanea, tanto che il CEO Dan Morehead ricorda che fin dal 2010 la correlazione tra Bitcoin e l’indice S&P 500 solitamente aumenta per due mesi prima di disaccoppiarsi. 

Bitcoin fondi crypto
Gli investitori preferiscono Bitcoin

Gli investitori scelgono Bitcoin

La settimana scorsa i maggiori afflussi di capitali sui fondi crypto si sono riversati su Bitcoin, come accade spesso, con addirittura 95 dei 127 milioni di dollari entrati. I fondi su ETH invece hanno registrato afflussi solamente per 25 milioni di dollari, sebbene questo sia il maggior volume in ingresso delle ultime 13 settimane. 

Sembra pertanto che gli investitori istituzionali, ovvero i clienti preferiti dei fondi crypto regolamentati, stiano approfittando di questi momenti di prezzi relativamente contenuti per accumulare Bitcoin, o per meglio dire per ampliare la loro esposizione al prezzo di BTC visto che tali fondi non consentono l’accumulo fisico dei token da parte dei clienti. 

Non è chiaro tuttavia se tale dinamica sia dovuta solamente al fatto che i prezzi di Bitcoin da un paio di mesi a questa parte risultano essere particolarmente bassi, se confrontati con quelli di fine 2021, o se abbia qualcosa a che fare anche con gli eventi bellici in corso. 

Bitcoin infatti può essere utilizzato per aggirare i divieti, le limitazioni e le sanzioni poste sulle transazioni a livello internazionale a Russia ed Ucraina, e questo potrebbe aver contribuito non solo ad un incremento di interesse nei suoi confronti, ma anche al parziale disaccoppiamento con il Nasdaq.

Marco Cavicchioli

"Classe 1975, Marco è stato il primo a fare divulgazione su YouTube in Italia riguardo Bitcoin. Ha fondato ilBitcoin.news ed il gruppo Facebook "Bitcoin Italia (aperto e senza scam)".

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.