Bitcoin: due anni al prossimo halving
Bitcoin: due anni al prossimo halving
Bitcoin

Bitcoin: due anni al prossimo halving

By Marco Cavicchioli - 12 Mar 2022

Chevron down
Ascolta qui
download

L’ultimo halving di Bitcoin si è verificato l’11 maggio 2020 al blocco 630.000. Visto che gli halving di Bitcoin avvengono esattamente dopo 210.000 blocchi, il prossimo avverrà al blocco 840.000. 

Quando avverrà il prossimo halving di Bitcoin

Attualmente viene minato in media un blocco ogni circa nove minuti e mezzo, quindi è possibile stimare quando verrà minato il blocco 840.000. 

Stando ai calcoli di BitcoinBlockHalf.com la data che è possibile prevedere è il 25 maggio 2024. Questa proiezione però prende in considerazione non la media attuale del tempo che trascorre tra un blocco e l’altro, ma la media storica degli ultimi mesi. 

Tale media storica prende in considerazione anche i block-time di molto superiori ai 10 minuti che si sono verificati l’anno scorso con il crollo dell’hashrate verificatosi ad aprile ed a maggio a causa del ban cinese del mining. 

Quindi il 25 maggio 2024 è una proiezione effettuata con il block-time medio degli ultimi mesi, mentre utilizzando ad esempio il block-time attuale di nove minuti e mezzo la proiezione darebbe come data il 26 marzo 2024. 

Alla luce di ciò è possibile affermare che il prossimo halving dovrebbe ragionevolmente avvenire in una data compresa tra marzo e maggio 2024. 

In questo momento è assolutamente impossibile sapere con certezza quale sarà la data precisa, ma è molto difficile che avvenga prima di marzo 2024, o dopo giugno dello stesso anno. 

In altre parole mancano poco più di due anni al prossimo halving. 

halving Bitcoin
Il prossimo halving di Bitcoin avverrà tra due anni

Cosa avverrà con il prossimo halving

A partire dal blocco numero 840.000, e fino al blocco 1.050.000, la ricompensa per il miner che riesce a convalidare un blocco sarà di 3,125 BTC, più ovviamente le eventuali fee. Attualmente la ricompensa è di 6,25 BTC. 

Fino ad ora ci sono stati tre halving, e tutte le volte alla fine dell’anno successivo il prezzo di Bitcoin ha fatto registrare un nuovo massimo storico. 

Il primo halving avvenne a novembre del 2012, ed a fine novembre 2013 venne fatto registrare il nuovo picco ad oltre 1.100$. Il secondo halving avvenne a luglio del 2016, ed a dicembre 2017 si verificò un nuovo picco a quasi 20.000$. Il terzo è stato a maggio 2020, ed a novembre 2021 c’è stato il nuovo picco a quasi 70.000$. 

Perché l’halving influisce sul prezzo

Bisogna tener presente che il dimezzamento dei premi per i miner è l’unica azione di politica monetaria del protocollo Bitcoin, visto che i BTC dati in premio ai miner vengono creati dal nulla. 

Attualmente vengono creati dal nulla in questo modo circa 345.000 nuovi BTC ogni anno, che incrementano la massa monetaria di Bitcoin dell’1,8% all’anno. A partire dal 2024 la creazione di nuovi BTC si ridurrà a meno di 173.000 all’anno, facendo scendere l’incremento annuale della massa monetaria di Bitcoin ben sotto l’1%. 

Per questo motivo gli halving hanno impatto sul prezzo di BTC, visto che ne riducono l’incremento dell’offerta.

Marco Cavicchioli

"Classe 1975, Marco è stato il primo a fare divulgazione su YouTube in Italia riguardo Bitcoin. Ha fondato ilBitcoin.news ed il gruppo Facebook "Bitcoin Italia (aperto e senza scam)".

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.