Sandbox e Ledger insieme per la sicurezza di crypto, NFT e metaverso
Sandbox e Ledger insieme per la sicurezza di crypto, NFT e metaverso
NFT

Sandbox e Ledger insieme per la sicurezza di crypto, NFT e metaverso

By Amelia Tomasicchio - 6 Apr 2022

Chevron down
Ascolta qui
download

Sul palco della Non Fungible Conference di Lisbona che si è conclusa ieri, ha parlato anche Ian Rogers, Chief Experience Officer di Ledger, la famosa azienda di hardware wallet, che ha annunciato una nuova collaborazione con il metaverso di The Sandbox. L’obiettivo è quello di apportare maggiore sicurezza alla custodia degli NFT.

Iniziando la sua presentazione, Rogers ha spiegato come “siamo tutti pionieri in questa stanza”, riferendosi al pubblico presente in sala. In effetti, se ci riflettiamo un attimo, le crypto non sono nate troppi anni fa (Bitcoin nel 2009) e gli NFT solo nel 2017 se consideriamo come inizio del fenomeno il lancio dei CryptoKitties.

Gli NFT e la digital scarcity secondo Ledger

Ad ogni modo, lo speech di Ian Rogers continua spiegando che la vera invenzione di Satoshi Nakamoto e quindi poi l’applicazione degli NFT è la digital scarcity.

“La digital scarcity è una delle migliori invenzioni. Si tratta di molto di più che di arte digitale. La blockchain ha rivoluzionato il valore e questa nuova asset class, gli NFT,  rappresenta qualcosa di digitale che possiamo perdere o che ci si può anche rubare.”

La possibilità di possedere qualcosa di digitale che sia scarso e quindi di valore permette secondo Rogers una “nuova libertà”, che però porta con sé anche nuovi problemi come quella della self custody. 

Gli NFT, infatti, sono una tecnologia rivoluzionaria ma pongono il problema di dover custodire degli asset senza fare affidamento a server centralizzati o a banche e altri intermediari. Gli NFT, infatti, vanno custoditi necessariamente su wallet.

Questo però pone il problema della sicurezza: si hanno infatti più responsabilità e rischi e, a causa degli NFT, spiega Rogers:

Ci siamo trovati in questo mondo molto velocemente, senza neanche accorgersene o sapere come fare.”

Aggiungendo poi che:

“Il valore è messo al sicuro sulla blockchain, ma ognuno di noi deve proteggersi e tenere al sicuro le proprie chiavi private. Il telefono non può, è un fatto.”

Ed ovviamente è qui che Ian parla di Ledger, suggerendolo come hardware adatto per interagire con il Web3.

Ledger quindi si propone anche come storage sicuro per gli NFT. Inoltre, usando l’hardware wallet si possono anche firmare gli smart contract per mintare e interagire con le piattaforme in maniera sicura.

Firmare contratti alla cieca o senza i giusti mezzi sarebbe, infatti, secondo Rogers, come il sesso non protetto:

“Blind signing is like unsafe sex, it is great until is not. It is stupid, but that’s what you do when you sign smart contracts not securely.”

ledger nano storage
Ledger si propone come storage sicuro per gli NFT.

La partnership con The Sandbox per una maggiore sicurezza nel mondo crypto

Spiegate quindi le potenzialità di Ledger e il suo livello di sicurezza, ecco che viene poi fatto il grande annuncio.

Ledger ha infatti annunciato una collaborazione con il famoso metaverso di The Sandbox dove la gente potrà apprendere ed educarsi in termini di sicurezza del mondo crypto.

Su Sandbox, infatti, Ledger avrà una sorta di quartier generale dove gli utenti potranno andare, fare domande e imparare come funziona la sicurezza del mondo crypto e come tutelarsi dagli scam giocando nel metaverso.

Amelia Tomasicchio

Esperta di digital marketing, Amelia inizia a lavorare nel settore fintech nel 2014 dopo aver scritto la sua tesi di laurea sulla tecnologia Bitcoin. Precedentemente è stata un'autrice di diversi magazine crypto all'estero e CMO di Eidoo. Oggi è co-founder e direttrice di Cryptonomist. E' stata nominata una delle 30 under 30 secondo Forbes. Oggi Amelia è anche insegnante di marketing presso Digital Coach e sta scrivendo un libro sugli NFT per Mondadori. Inoltre, ha lanciato due progetti NFT chiamati The NFT Magazine e Cryppo, oltre ad aiutare artisti e aziende ad entrare nel settore.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.