Tether, 133 miliardi di volume di scambi
Tether, 133 miliardi di volume di scambi
Stable Coin

Tether, 133 miliardi di volume di scambi

By Marco Cavicchioli - 10 Mag 2022

Chevron down
Ascolta qui
download

Secondo i dati di CoinGecko, nelle ultime 24 ore sui mercati crypto il volume degli scambi di Tether (USDT) è stato di 133 miliardi di dollari. 

Tether registra un nuovo record sul volume degli scambi

tether coin usdt
USDT, la stablecoin più capitalizzata del mercato, registra un nuovo record nel volume degli scambi

Rispetto alla capitalizzazione di mercato complessiva di circa 83 miliardi, si tratta di un valore superiore di 1,6 volte. 

Si tratta di un valore simile a quello del 2 novembre 2021, ovvero qualche giorno prima che i prezzi di molte criptovalute, tra cui Bitcoin ed Ethereum, toccassero i massimi di sempre. 

Per avere un altro importante metro di paragone basta dire che nel medesimo periodo, il volume di scambio di Bitcoin è stato di 71 miliardi (poco più della metà di USDT), e quello di ETH addirittura di soli 43 miliardi. 

La coppia più scambiata sui mercati spot è stata ovviamente BTC/USDT, in particolare su Binance, seguita da ETH/USDT, sempre su Binance. 

Prendendo come riferimento proprio BTC/USDT su Binance spot, il volume di scambio complessivo di ieri è stato di tre volte superiore a quello del giorno precedente. Rispetto ai picchi minimi annuali di volume di metà aprile si è trattato di un livello quasi dieci volte superiore. 

Su Binance era da giugno 2021 che non si verificavano volumi simili di scambio, sebbene siano stati comunque circa la metà rispetto a quelli di maggio dell’anno scorso. 

Da notare che la terza coppia più scambiata ieri in Tether è stata LUNA/USDT, sempre su Binance, con un volume inferiore solamente a quello di maggio dell’anno scorso. La quarta coppia è stata quella con UST, ovvero la stablecoin di Terra

Binance è il re degli swap

Questa è sicuramente quella con i dati più clamorosi, sia perché su Binance il volume di scambio di ieri è stato il maggiore di sempre, sia soprattutto perchè il rapporto tra le due stablecoin ancorate al dollaro è sceso molto sotto la parità. 

Addirittura ad un certo punto UST è arrivato a valere solamente 0,6 USDT, ovvero il 40% in meno rispetto a quanto ci si dovrebbe aspettare. Il valore poi è risalito fino a 0,9 USDT, ma è ancora relativamente lontano dalla parità. 

Curiosamente ieri il picco massimo di scambi tra UST e USDT su Binance si è verificato quando il prezzo è leggermente rimbalzato da 0,82 a 0,93, ben prima del crollo a 0,6. 

Da notare che è da fine aprile che la capitalizzazione di mercato di USDT ha smesso di crescere. 

Era già accaduto a gennaio, quando per diversi giorni era rimasta ferma a circa 78 miliardi di dollari, poi aveva ripreso a crescere a partire da metà febbraio, dopo un leggero calo. La crescita si è fermata il 23 aprile. 

Attualmente tra le stablecoin ancorate al dollaro USA, Tether continua a dominare con un po’ meno del doppio di capitalizzazione di mercato rispetto alla seconda in classifica, USDC. Ancora lontane BUSD e UST, ed ancora più lontana DAI. Nessuna delle altre supera i 3 miliardi di capitalizzazione. 

Marco Cavicchioli

"Classe 1975, Marco è stato il primo a fare divulgazione su YouTube in Italia riguardo Bitcoin. Ha fondato ilBitcoin.news ed il gruppo Facebook "Bitcoin Italia (aperto e senza scam)".

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.