Elwood riceve finanziamenti da Goldman Sachs e Barclays
Elwood riceve finanziamenti da Goldman Sachs e Barclays
Criptovalute

Elwood riceve finanziamenti da Goldman Sachs e Barclays

By George Michael Belardinelli - 16 Mag 2022

Chevron down
Ascolta qui
download

Nonostante la tempesta abbattutasi sul mercato delle criptovalute nelle ultime settimane, che ha visto circa il 15% della capitalizzazione di mercato passare la mano, questi asset risultano ancora appetibili, soprattutto ai “piani alti”. Goldman Sachs e Barclays, infatti, hanno deciso di investire nell’azienda Elwood.

Goldman Sachs e Barclays investono insieme in Elwood

elwood technologies
Elwood Technologies riceve un finanziamento da $70 milioni

A livello istituzionale e dalle grandi società di investimento si riscontra sempre una crescente sete di crypto. 

Questi asset vengono ormai definiti strategici ed è opinione diffusa anche tra i più scettici che rientrano ormai nei cosiddetti “too big to fail”. 

La mole degli interessi in campo e i poteri che a vario titolo si avvicinano a questo mondo, non sono passati inosservati e da li a l’interesse da parte di grandi banche d’affari come Goldman Sachs e Barclays il passo è stato breve. 

L’interesse della più grande banca d’affari britannica parte da lontano con investimenti nel mondo delle monete virtuali che partono già da inizio maggio, diventando così la prima ad offrire un prestito garantito in Bitcoin all’exchange Coinbase. 

Mathew McDermott, l’HR World Chief di Goldman Sachs, ha così spiegato l’investimento in Elwood:

“Con l’aumento della domanda istituzionale di criptovaluta, abbiamo ampliato attivamente la nostra presenza sul mercato e le nostre capacità per soddisfare la domanda dei clienti”.

La cordata che porta nuova linfa per 70 milioni di dollari, però, come riporta il Financial Times, è composta anche da altri importanti player, quali la banca tedesca Commerzbank, il gestore degli investimenti digitali Galaxy Digital e Dawn Capital.

I partecipanti all’apporto di liquidità hanno valutato la società Elwood Technologies circa 500 milioni di dollari e la ritengono una società completa sia dal punto di vista dell’offerta di trading che di deposito e prelievo, oltre ad offrire un importante apporto di know how al consumatore anche meno esperto. 

I commenti del CEO di Elwood riguardo i finanziamenti ricevuti

Il CEO di Elwood Technologies, James Strickland, asserisce che l’apporto di liquidità da parte di questo pool è:

“Un’altra convalida della longevità delle criptovalute. Stiamo ricevendo investimenti da istituzioni finanziarie che non si aspettano di ottenere enormi ritorni in 15 minuti. Stanno investendo nelle infrastrutture, penso che sia un messaggio di rassicurazione”.

Nonostante il pessimo periodo, la volatilità, il crollo delle borse, l’inflazione, la crisi da approvvigionamento di materie prime e non ultima la guerra, arrivano importanti segnali per rasserenare l’ambiente sia in ambito DeFi che nella finanza classica. 

La riconferma di Powell è stato di certo il segnale più importante e la Banca Centrale, il governo americano e il FMI sono concordi nella buona direzione intrapresa dall’attuale presidente della Fed.

La lotta serrata all’inflazione e alla stagflazione rasserena i mercati. Questo investimento ingente è la conferma di un segnale ottimista, nonostante la tempesta che si è abbattuta sui mercati. 

George Michael Belardinelli

Ex Corporate manager presso Carifac Spa e successivamente Veneto Banca Scpa, blogger e Rhumière, negli anni si appassiona alla filosofia e alle opportunità che l'innovazione e i mezzi di comunicazione ci mettono a disposizione, in fissa con il metaverso e la realtà aumentata

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.